Regno Unito: cosa cambia per i turisti con la Brexit

Il referendum del 23 Giugno in Gran Bretagna ha sentenziata la volontà della maggior parte dei britannici di uscire dall'Unione Europea. Cosa cambia per i turisti italiani che vogliono andare in vacanza in Inghilterra, Scozia, Irlanda del Nord e Regno Unito?

Londra ©VisitBritain / Pawel Libera

Sommario

Il Miglio d'oro durante i Festival, Edimburgo ©Foto Anna BrunoIl Miglio d'oro durante i Festival, Edimburgo ©Foto Anna Bruno

Telefonia nel Regno Unito (Inghilterra, Scozia, Irlanda del Nord)

In tale campo si applicano le regole sul roaming finora in vigore e i relativi costi. Successivamente all’uscita formale del paese dall’Europa potranno esserci pesanti aggravi tariffari per i viaggiatori che utilizzeranno il telefonino in Gran Bretagna.

Il cambio nel Regno Unito (Inghilterra, Scozia, Irlanda del Nord)

Al momento la Brexit rappresenta un vantaggio per i turisti che utilizzano l’euro. La svalutazione della sterlina, infatti, rende più conveniente fare acquisti nel Regno Unito e aumenta il potere d’acquisto dei viaggiatori Ue.

Londra cosa fare


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione LONDRA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*