Cosa fare e vedere a Tangeri: itinerario della città marocchina

Per sfruttare al meglio il tuo tempo lì, è meglio seguire il nostro itinerario a Tangeri. In questo modo saprai esattamente cosa fare a Tangeri in 1 giorno.

Panorama di Tangieri, Marocco
Panorama di Tangieri, Marocco

Potrebbe non essere il primo posto a cui pensi quando pianifichi un viaggio in Marocco, ma la città portuale di Tangeri è la porta perfetta per il Nord Africa per i viaggiatori che arrivano dall’Europa. Affacciata sullo Stretto di Gibilterra, Tangeri offre ai visitatori un’adeguata introduzione a ciò che possono aspettarsi dal paese. Per nulla vicina ad una destinazione turistica raffinata come, ad esempio, Marrakesh, Tangeri ti offre un’autentica sensazione grintosa della vita cittadina in Marocco, difetti e tutto il resto.

Esplorando tutti i posti migliori da visitare a Tangeri, non solo avrai una visione a tutto tondo della città, ma troverai anche i tuoi piedi, che renderanno molto più semplice esplorare il resto del Marocco. Per sfruttare al meglio il tuo tempo lì, è meglio seguire il nostro itinerario a Tangeri. In questo modo saprai esattamente cosa fare a Tangeri in 1 giorno.

Non perdere tutte le attrazioni di Tangeri e salta la fila. Risparmierai del tempo e ti godrai maggiormente la vacanza.

L’itinerario perfetto di 1 giorno a Tangeri

Nonostante sia il primo porto di scalo in Marocco per molte persone, Tangeri non è una destinazione che richiede molto tempo. Piuttosto che essere una città piena di attrazioni imperdibili, Tangeri è il luogo perfetto per abituarsi a com’è il Marocco. Con un giorno lì non dovresti avere problemi a coprire tutte le migliori cose da fare a Tangeri e tornare con dei bellissimi ricordi.

Per coprire i posti migliori della città in un solo giorno, è meglio iniziare con un piano, che è esattamente ciò che è questo itinerario di viaggio a Tangeri. Lungo il percorso, potrai ammirare non solo il centro storico di Tangeri, ma anche alcuni dei luoghi costieri più belli che si affacciano sullo Stretto di Gibilterra.

Tuttavia, prima di iniziare il nostro itinerario a Tangeri, volevamo solo ricordarti di acquistare un’assicurazione di viaggio. Non sai mai cosa succederà e, fidati di noi, non vorrai rimanere bloccato con migliaia di euro in fatture mediche. Come disse una volta un uomo saggio: “Se non puoi permetterti un’assicurazione di viaggio, non puoi permetterti di viaggiare”. Quindi non uscire di casa senza.

Se clicchi su questo link potrai ottenere il 10% in qualità di lettore di FullTravel.

Dopo aver preso cura di questo utile promemoria, approfondiamo come trascorrere 1 giorno a Tangeri. Dopo aver letto questa guida, sarai pronto per vivere il meglio in assoluto di Tangeri.

Medina di Tangeri

Il luogo naturale per iniziare la vostra visita è con la Medina di Tangeri. Se è la prima volta che visiti una medina in Marocco, ti darà un’idea di come sia il centro storico fortificato delle città marocchine. Un labirinto di strade strette che portano dal porto alla piazza del mercato del Grand Socco, c’è un’alta probabilità che ti perderai molte volte mentre esplori questa parte della città.

Vagando per la Medina, troverai sicuramente molti negozi che vendono tutti i tipi di artigianato. Non sorprenderti se la gente del posto ti si avvicina mentre vaghi, chiedendoti se ti sei perso. Si offriranno di aiutarti a trovare la strada, solo per insistere sul pagamento o portarti invece al loro negozio. Se ti stanchi delle passeggiate e dello shopping, dirigiti a Place Petit Socco dove puoi trovare caffè ideali per osservare la gente.

Medina di Tangeri
Medina di Tangeri

Il Museo della Kasbah

Per i turisti, l’indiscussa attrazione principale vicino alla Medina è il Museo della Kasbah all’interno dell’antico palazzo del sultano Dar El Makhzen. Sebbene la maggior parte delle informazioni all’interno siano in francese e arabo, potrai vedere questo palazzo restaurato in tutto il suo splendore. La collezione di mappe dettagliate del museo è un grande successo, così come i bellissimi cortili e le piastrelle in tutto il palazzo.

Kasbah, Tangeri
Kasbah, Tangeri

Il Museo della Legazione Americana

Probabilmente non è il tipo di museo che ti aspetteresti di trovare in Marocco, l’American Legation Museum si concentra sul fatto che il Marocco fu il primo paese a riconoscere un’America indipendente nel 1821. Essendo la prima missione diplomatica americana, l’edificio fu il primo proprietà al di fuori degli Stati Uniti e ora espone sulle relazioni tra i due paesi. I visitatori americani probabilmente trarranno il massimo da questo museo, ma ci sono aspetti del museo, come l’arte e l’architettura coloniale, che interesseranno tutti.

American Legation Museum, Tangeri
American Legation Museum, Tangeri

Corniche di Tangeri

Essendo una città portuale, non puoi evitare di esplorare il lungomare di Tangeri. Anche se potresti aspettarti le banchine del porto, la vista della spiaggia cittadina e della Corniche di Tangeri alle sue spalle è probabilmente più inaspettata. Fuggendo dai confini della medina, ti sembrerà di poter riprendere fiato mentre passeggi lungo la Corniche. Con Ville Nouvelle, la parte nuova di Tangeri, da un lato, e la spiaggia cittadina dall’altro, è uno sguardo rinfrescante su com’è Tangeri. Mentre puoi rilassarti sulla sabbia, è anche possibile fare un giro in cammello lungo la spiaggia, che è un’ottima opzione se non puoi raggiungere il Sahara.

Spiaggia di Tangeri
Spiaggia di Tangeri

Cap Spartel

Vegliando sull’ingresso dello Stretto di Gibilterra e dell’angolo nord-occidentale dell’Africa, Cap Spartel è un’attrazione popolare per i turisti fuori Tangeri. A breve distanza in auto dalla città, è difficile resistere alle incredibili viste sull’oceano che si ottengono da questo punto. Lo scenario costiero migliora solo quando si include nella vista il faro Phare Cap Spartel e il suo design arabo. Se senti il ​​bisogno di allontanarti dal trambusto di Tangeri, questo è il posto dove fuggire.

Cap Spartel, Tangeri
Cap Spartel, Tangeri

Grotte d’Ercole

Un po’ più a valle della costa da Cap Spartel, tra due spiagge, si trova l’altro luogo popolare della zona, le Grotte di Ercole. Secondo la leggenda, il famoso eroe Ercole dormì nelle grotte durante il viaggio per rubare le mele dal Giardino delle Esperidi, una delle 12 fatiche di Ercole. Aperto al pubblico, puoi effettivamente scendere nelle grotte e vedere le affascinanti formazioni rocciose all’interno. Si dice che l’apertura che si affaccia sul mare sia stata scolpita dai Fenici e assomigli molto alla forma del continente africano per questo soprannominata la “Mappa dell’Africa”.

Grotte di Ercole
Grotte di Ercole

Tombe fenicie per il tramonto

Per concludere la tua giornata a Tangeri, non c’è davvero posto migliore delle Tombe Fenicie in cima alla collina da dove puoi ammirare il tramonto. Etichettate sulle mappe in francese come Tombeaux Phéniciens, le tombe si trovano vicino al Café Hafa e si affacciano sulla costa settentrionale della città. Tangeri fu fondata dai Fenici e qui vedrai innumerevoli tombe scavate nella roccia che furono riesumate circa un secolo fa.

Nonostante il significato storico delle rocce, vedrai persone che camminano e si arrampicano su di esse. Questo perché lo spot è un luogo popolare tra la gente del posto per ammirare il tramonto, dalle giovani coppie alle famiglie. È un posto fantastico con un’atmosfera amichevole e rilassata, qualcosa che probabilmente non avrai mai sperimentato in città finora.

Tombe fenicie a Tangeri - Foto Minube
Tombe fenicie a Tangeri – Foto Minube

Hai più di 24 ore a Tangeri? Ecco cosa vedere nei dintorni

Anche se a Tangeri puoi vedere molto in 24 ore, non fa mai male concedere a una destinazione un po’ più di tempo. Ci sono altre attività da svolgere a Tangeri, per non parlare delle vicine destinazioni nel nord del Marocco che puoi visitare con gite di un giorno. Quindi, se hai tempo, ecco alcune gite di un giorno e altre attività da Tangeri che potresti prendere in considerazione.

Non perdere tutte le attrazioni di Tangeri e salta la fila. Risparmierai del tempo e ti godrai maggiormente la vacanza.

 

1. Hammam tradizionale

Parte di ciò che rende il Marocco un paese così interessante è che ci sono molte opportunità di sperimentare aspetti della sua cultura. Una delle esperienze culturali più popolari a cui i viaggiatori amano prendere parte è visitare un tradizionale bagno turco marocchino. Hammam in arabo, questi bagni pubblici sono una parte essenziale della vita in Marocco e rappresentano quindi una fantastica esperienza locale.

Ci sono due strade da percorrere quando si cerca un’esperienza di hammam in Marocco. Puoi fare come fanno i locali e visitare un normale hammam pubblico, oppure optare per un hammam più internazionale che sarà più simile a un resort termale. Se è la prima volta che provi un hammam, affrontare il processo può essere difficile, quindi scegliere un hammam in hotel o in una spa è un buon modo per rilassarti.

Hammam marocchino
Hammam marocchino

2. Tétouan

Tangeri non è l’unica destinazione nel nord del Marocco che i turisti dovrebbero visitare, la città di Tétouan merita davvero un viaggio. Situata ai piedi delle montagne del Rif, la città è spesso soprannominata la “Colomba Bianca” per via dei suoi scintillanti edifici bianchi che hanno una forte influenza spagnola. Ciò la rende un bel contrasto rispetto a molte altre città marocchine che hanno un background più francese.

Le visite turistiche a Tetouan si concentrano maggiormente sulla medina, dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO, dove verrai trasportato indietro di secoli. Con le alte mura fortificate che lo circondano e la splendida architettura andalusa all’interno, affascinerà sicuramente i visitatori.

Una volta che sei soddisfatto di aver esplorato la medina in modo soddisfacente, dirigiti al Museo Archeologico di Tetouan. Nel museo sono esposti reperti risalenti alle diverse epoche della storia della città, comprese le epoche romana, berbera, punica e islamica.

Tétouan, Marocco
Tétouan, Marocco

3. Asilah

Per una breve gita di un giorno al mare, non guardare oltre l’incantevole città di Asilah, sulla costa atlantica. Ex colonia portoghese, Asilah trasuda carattere storico, dovuto in gran parte alle mura e alle porte del XV secolo che la circondano. Se vuoi vedere le onde che si infrangono contro antiche fortificazioni in pietra, allora questo è il posto giusto.

Anche se visitare un’altra medina potrebbe non sembrare così emozionante, la Medina di Asilah è decorata con fantastici murales, trasformando il centro storico in una grande galleria d’arte. Anche gli edifici privi di murales presentano lo stesso esterno imbiancato, conferendo alla città esattamente il tipo di aspetto che potresti immaginare quando pensi al Marocco.

C’è anche molto da fare ad Asilah oltre le mura della medina. Per cominciare, c’è la spiaggia cittadina che si trova fuori dalle mura della città, a nord, mentre altre spiagge come Paradise Beach si trovano un po’ più distanti. Appena fuori dalla porta della medina di Bab El-Homar puoi visitare un mercato degli agricoltori locali e sperimentare com’è la vita locale lì.

Città di Asilah, MaroccoCittà di Asilah, Marocco

Periodo migliore per visitare Tangeri

Per sfruttare al meglio la tua visita a Tangeri dovrai prendere in considerazione il periodo dell’anno. Potresti essere sorpreso di apprendere che il clima in Marocco non è caldo tutto l’anno, quindi scegliere la stagione giusta è importante. Tangeri però non è una destinazione turistica di grandi dimensioni, quindi non soffre di troppi turisti come altre città del Marocco.

Il tempo sarà la cosa principale da considerare quando si decide quale sia il momento migliore per visitare Tangeri. Come ci si aspetterebbe, a Tangeri e nel resto del Marocco fa molto caldo in estate, rendendo le visite turistiche spiacevoli e la città relativamente tranquilla fino a dopo il tramonto. L’inverno, d’altro canto, può essere freddo, umido e ventoso, il che lo rende tutt’altro che ideale. Tutto questo per dire che i periodi migliori per andarci sono da marzo a maggio e da settembre a ottobre. In questi periodi dell’anno beneficerete del piacevole clima primaverile e autunnale ed eviterete anche l’alta stagione del Marocco.

Vicolo di Tangeri
Vicolo di Tangeri

Come spostarsi a Tangeri

Durante la tua visita a Tangeri ti sposterai un po’ per la città passando da un luogo all’altro. Ciò significa che dovrai conoscere i modi migliori per spostarti in città. In posti come la Medina non avrai altra scelta che camminare, perché le strade sono troppo strette. In realtà puoi vedere gran parte di Tangeri a piedi, ma porta sicuramente con te una mappa perché può essere facile perdersi.

Tuttavia, ci saranno momenti in cui camminare non funzionerà, come quando visiti Cap Spartel. Dato che qui non esiste una rete di trasporti pubblici a cui appoggiarsi, l’alternativa è spostarsi in taxi. Tangeri ospita due tipi di taxi, il petit taxi e il grand taxi. Come suggerisce il nome, i petit taxi sono più piccoli e possono accogliere solo tre passeggeri, mentre i grand taxi ne ospitano sei. Un’altra differenza tra i due tipi è che i piccoli taxi utilizzano un tassametro e in genere non sono condivisi, mentre i grandi taxi sono per lo più condivisi e tendono a seguire un percorso specifico.

Probabilmente arriverai a Tangeri in traghetto o in aereo. Il terminal dei traghetti di Tangeri è proprio accanto alla Medina, quindi puoi semplicemente camminare o prendere un taxi fino al tuo alloggio, ma diffida dei bagarini che affermano di provenire dall’ufficio turistico dicendo che ti faranno fare un giro. Venendo dall’aeroporto di Tangeri alla città, che dista 30 minuti, l’unica vera opzione è un grande taxi. Il prezzo per un grand taxi dovrebbe essere indicato su un tabellone all’aeroporto.

Barche di pescatori nel porto di Tangeri
Barche di pescatori nel porto di Tangeri

Dove alloggiare a Tangeri

Ogni volta che non hai familiarità con un luogo, cercare di capire dove dovresti soggiornare può essere una sfida. Dopotutto, non conosci la struttura della città, quindi trovare un posto dove stare vicino alle principali attrazioni e ai ristoranti sarà difficile. Ecco perché ti diremo dove alloggiare a Tangeri, in modo che non sia un problema.

I posti migliori in cui alloggiare a Tangeri sono quelli che ti danno un facile accesso alla medina della città. Molte persone scelgono di soggiornare nella Medina per l’atmosfera e la comodità, ma non è l’unica opzione. Il quartiere di Marshan sulla collina e a ovest della Medina è un’altra buona scelta, mentre anche le parti della Ville Nouvelle vicino alla spiaggia sono belle.

Se stai cercando di coccolarti mentre sei a Tangeri, l’El Minzah Hotel è la strada da percorrere. A pochi passi dalla Medina e dalla spiaggia, questo classico hotel a cinque stelle offre ai suoi ospiti camere dal vero fascino marocchino, nonché l’accesso a una piscina all’aperto e viste sulla baia.

Essendo una destinazione conveniente, spesso puoi trovare alloggi di qualità con un tocco autentico come a Dar Sami che non ti svuoterà il portafoglio. Questo riad ai margini della Medina offre ai viaggiatori un’autentica esperienza marocchina, con splendide viste sulla terrazza e una deliziosa e abbondante colazione.

Per i viaggiatori con lo zaino in spalla che cercano un posto economico in cui soggiornare, il Riad Hostel Tangeri ha quello che stai cercando. Sia nei dormitori che nelle camere private, gli ospiti troveranno camere pulite, bagni privati ​​e un ottimo personale.

È giusto dire che non ti annoierai a vedere Tangeri in 1 giorno grazie a tutti i posti eccellenti che abbiamo menzionato qui. Visita e l’inizio del tuo viaggio in Marocco sarà sicuramente un successo entusiasmante.

Per ulteriori opzioni di alloggio a Tangeri controlla Booking.com. Offrono continuamente le migliori tariffe e il loro servizio personalizzato è impeccabile.

Hotel a Tangeri
Hotel a Tangeri

Cerca offerte lastminute

Compariamo compagnie aeree ed agenzie di viaggio alla ricerca del miglior prezzo

Mappa di Tangeri, Marocco

Informazioni utili


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione TANGERI iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 94 Articoli
Giornalista professionista, già cronista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, è specializzata in viaggi, food, musica e tecnologie. Cofondatrice dell’agenzia di comunicazione e Digital PR FullPress Agency, è direttrice responsabile di FullTravel.it, magazine di viaggi e di “VerdeGusto”, oltre ad altri due magazine. E’ autrice di “Digital Travel” e “Digital Food” , rispettivamente quarto e quinto libro, per Flaccovio Editore. Digital Travel & Food Specialist, è consulente e docente in corsi di formazione ed è delegata del SUD e Isole dell’Italian Travel Press(ITP).

2 Commenti

  1. Tangeri oggi è molto ben oltre quei classici Musei citati ormai diventati istituzione. C’é stato un grande lavoro di rivalutazione del patrimonio storico ed architettonico sia della Medina che della città in generale. L’articolo tralascia purtroppo le novità su ciò che c’è di nuovo da fare e vedere, non solo tra le attrattive bensì anche nel campo dell’ospitalità. Anche la stagionalità di visita è più flessibile, considerando il comportamento del clima.

    • L’articolo, per ovvie ragioni editoriali, rivolgendosi a chi si approccia per la prima volta alla città, tralascia alcuni aspetti. Consapevoli che non si può essere esaurienti in un solo articolo, rimandiamo ad altri approfondimenti che riguardano punti di attrazione specifici. Se vuole può scrivere nei commenti le ultime novità in modo da farle conoscere ai nostri lettori. Grazie, Anna.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*