Rimini val bene una fiera

Rimini è sempre Rimini; vivace, solare, modaiola. Una città che non dorme mai. Fucina di eventi, manifestazioni di tutti i tipi e, naturalmente, di fiere.

Come quelle che animano la tarda primavera e l’estate e che, tra i tanti appuntamenti, ne annoverano tre particolarmente attesi: la Fiera degli Antichi Sapori di Mare e di Terra, dall’ 1 al 4 maggio; il Car Show, dal 30 maggio al 2 giugno e il III Festival dell’Artigianato della Città di Rimini, dal 20 al 31 agosto. Ma andiamo con ordine.

Da ben diciannove anni, la Fiera degli Antichi Sapori di Mare e di Terra offre una vetrina ricca e qualificata delle più importanti tradizioni gastronomiche del nostro Paese. Sull’arioso Piazzale Fellini, proprio di fronte al Grand Hotel tanto caro al celebre regista, e a due passi dal mare, stand e bancarelle propongono un grandioso tour tra i sapori della tradizione contadina, che da sempre si coniugano a quelli di mare delle zone costiere. Un connubio tanto irresistibile quanto prestigioso, che, tra i suoi protagonisti, vede prodotti DOP, come il Parmigiano Reggiano biologico, l’Aceto Balsamico, il Tonno di Favignana, la Bottarga di Oristano e molti altri. Ad arricchire la kermesse, ci saranno anche dibattiti e tavole rotonde con esperti del settore; concerti e rappresentazioni teatrali, e l’attesissima La Tavola del Re, dove i migliori chef della Riviera e dell’entroterra prepareranno in diretta le loro specialità.

Il Lungomare Spadazzi, a Miramare di Rimini, sarà invece l’assolata cornice di Car Show, rutilante kermesse, che vede diverse esibizioni del mondo dei motori, contornate da spettacoli di fitness, danza, moda, dall’elezione di Miss Car Show 2008 e Miss Regina d’Europa e da dibattiti sulla sicurezza stradale e sui problemi di ambiente e viabilità della Riviera Romagnola.

Sempre il Lungomare Spadazzi ospiterà infine, dal 20 al 31 agosto, il III Festival dell’Artigianato della Città di Rimini, dove a farla da padroni saranno stand e bancarelle con manufatti artigianali e prodotti tipici da ogni parte del mondo. Una fiera in cui le tante lingue, culture, usi e tradizioni sigleranno un’atmosfera festosa, che renderà il lungomare riminese uno spazio altamente cosmopolita. La sezione dedicata all’artigianato sarà caratterizzata da utensili, manufatti, decorazioni e oggetti artistici realizzati nelle diverse tecniche creative e tradizionali; mentre quella dedicata ai sapori tipici darà ampio spazio alle diverse cucine e tradizioni enogastronomiche nonché alle produzioni biologiche. I giorni del Festival saranno inoltre accompagnati da tante manifestazioni collaterali, sempre di segno multietnico: canti e danze tribali africane, esibizioni di danza del ventre mediorientale, saggi di arti marziali giapponesi, concerti di strumenti a percussione e molto altro.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Rimini iscriviti alla nostra newsletter