Guida del parco dello Stelvio

Da non perdere le proposte del Parco Nazionale dello Stelvio, un altro dei più prestigiosi e suggestivi, che si estende tra Lombardia e Trentino-Alto Adige. I suoi quasi 135mila ettari sono in gran parte montuosi e vantano un massiccio come l'Ortles-Cevedale, con la sua favolosa cresta di ghiacciai, tra cui spicca quello dei Forni, il più grande della penisola. Le valli sottostanti sono veri e propri scrigni della natura: dalla Valfurva alla Val di Rabbi, dalla Val Trafoi alla selvaggia Val Zebrù, l'unica in Italia, dove si possono ammirare tutti e quattro gli ungulati delle Alpi: camoscio, stambecco, cervo e capriolo.

A completarne il profilo ci sono poi oltre 1500 km di sentieri e passeggiate, il circuito dei rifugi, borghi di carattere, spaccati di vita contadina e montanara, che hanno vinto la corsa con il tempo. Immancabile l’appuntamento con il Giardino Botanico Rezia tel.0342.927370, che dalla primavera all’autunno offre uno spettacolo unico non solo del patrimonio vegetale del Parco, ma anche di quello di altre oasi ad alta quota nel mondo. O con il Centro Faunistico Scianno, alle porte di Bormio, tel.0342.911448, dove gli animali in difficoltà vengono accolti e assistiti con grande cura, prima di essere rimessi in libertà (l’ingresso è gratuito). Sul versante altoatesino, spicca invece l’Aquaprad, a Prato allo Stelvio tel.0473.618212, una grande e avveniristica area espositiva dedicata all’acqua e alle forme di vita che in essa si sviluppano.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione PRATO ALLO STELVIO iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*