Guida dell’Emilia Romagna

Racchiusa in forma triangolare dal corso del fiume Po a nord e dall'Appennino tosco-emiliano a sud, l'Emilia Romagna eredita il suo nome dalla romana Via Emilia che percorre le maggiori città della regione.

Bologna, Basilica di San PetronioBologna, Basilica di San Petronio

Amministrativamente l’Emilia-Romagna è suddivisa nelle province di Bologna, Parma, Ferrara, Modena, Piacenza,Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Forlì e Cesena. Per quel che riguarda invece il territorio, l’Emilia Romagna è divisa in una zona caratterizzata dai rilievi dell’Appennino tosco-emiliano e dalla Pianura Padana, così fertile e dolce.

Molto particolare il paesaggio del delta del Po che, con i suoi sette rami, si lancia nel Mar Adriatico; la costa gode di un clima più mite, mentre le aree interne conoscono inverni particolarmente rigidi con gelate e nebbia, ed estati dalle alte temperature, con spiccato caldo e afa.

L’Emilia Romagna presenta un’offerta turistica molto articolata, grazie alle molte attrazioni della costa adriatica – dai Lidi di Comacchio a Cattolica, passando per Riccione, Rimini, Cesenatico, Gatteo Mare e così via – ai rinomati stabilimenti termali (basterà ricordare già solo Salsomaggiore e Tabiano, Cervia,Salvarola di Sassuolo), alle città d’arte e alla natura dell’Appennino.

Da non perdere: Emilia-Romagna, i migliori itinerari

In realtà il tratto che va da Ferrara a Piacenza è notoriamente chiamato Emilia, mentre il restante versante orientale della regione, è detta Romagna. Per meglio comprendere è sufficiente un esempio: Bologna è in Emilia mentre Rimini in Romagna. Questo, tuttavia, non è legato al mero aspetto amministrativo.

Non si può resistere neppure ad un tour gastronomico in Emilia Romagna, terra di prelibati salumi e formaggi, in testa il prosciutto di Parma, la mortadella e il parmigiano reggiano. L’Emilia Romagna è una terra ricca di produzione tipica con tanti prodotti  a marchio.  Ma è terra anche di buon vini, da quelli fermi a quelli più briosi e frizzanti.

Tra divertimento, arte e paesaggi naturali, l’Emilia Romagna deve molto al comparto turistico che sa egregiamente ripagare i turisti e i visitatori che scelgono la regione per vacanze e weekend.

 





Emilia-Romagna città e località più importanti

  • Albareto
  • Argenta
  • Bagnacavallo
  • Bagnara di Romagna
  • Bellaria-Igea Marina
  • Berceto
  • Bertinoro
  • Bettola
  • Bobbio
  • Bologna
  • Bondeno
  • Brisighella
  • Busseto
  • Calestano
  • Caminata
  • Carpi
  • Casola Valsenio
  • Castel del Rio
  • Castel San Pietro Terme
  • Castelfranco Emilia
  • Castell'Arquato
  • Castenaso
  • Castrocaro Terme e Terra del Sole
  • Cervia
  • Cesena
  • Cesenatico
  • Codigoro
  • Colorno
  • Comacchio
  • Corniglio
  • Faenza
  • Ferrara
  • Fidenza
  • Fontanellato
  • Forlì
  • Formigine
  • Gropparello
  • Imola
  • Langhirano
  • Lesignano De’ Bagni
  • Massa Lombarda
  • Milano Marittima
  • Modena
  • Monchio delle Corti
  • Monterenzio
  • Montescudo
  • Parma
  • Pennabilli
  • Piacenza
  • Pontenure
  • Predappio
  • Prizzi
  • Ravenna
  • Reggio Emilia
  • Riccione
  • Rimini
  • Riolo Terme
  • Salvarola Terme
  • San Lazzaro di Savena
  • San Mauro Pascoli
  • San Pietro in Cerro
  • Sant'Agostino
  • Savignano Sul Rubicone
  • Scandiano
  • Serramazzoni
  • Sogliano al Rubicone
  • Soragna
  • Tizzano Val Parma
  • Torrechiara
  • Tredozio
  • Vernasca
  • Verucchio
  • Zibello
  • Zola Predosa

Mappa dell'Emilia Romagna

Informazioni utili

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Emilia-Romagna iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*