Bruxelles cosa vedere: dalla Grand Place al Palazzo Reale

Bruxelles, velata di mistero e fintamente sonnacchiosa, ha saputo ritagliarsi una certa notorietà non solo per essere cuore dell'Unione Europea ma anche per quella vena ironica che rallegra l'animo. Vediamo cosa vedere a Bruxelles.

Grand Place, Bruxelles ®Visit Brussels - Eric DanhierGrand Place, Bruxelles ®Visit Brussels - Eric Danhier

Se gli stereotipi rappresentano spesso un veicolo efficace per conoscere un luogo, ben vengano quelli di Bruxelles, capitale del Belgio e sede dell’Unione Europea. La città si presenta a formata di pentagono e si suddivide in una parte alta e in una sottostante, bassa, dove si trova la Grand Place. Ecco alcuni spunti per visitare Bruxelles.

Bruxelles oggi

Bruxelles è famosa per i merletti, i cavolini,  i Puffi, Tintin; per i maestri cioccolatieri; per la voce calda di Jacques Brel; per i quadri di Magritte. Tutte cose verissime, da scoprire, ammirare, provare, assaggiare durante un soggiorno o una breve vacanza a Bruxelles. Uno di quei city break, che consentono di capirne il carattere ospitale e per niente algido, aperto a tante culture, a tante influenze. Perché, in fondo, la storia e la sua posizione di crocevia tra il settentrione e il meridione dell’Europa hanno forgiato Bruxelles così. La sua regione, le Fiandre, è una delle più ricche e pittoresche del Vecchio Continente, circondata da Paesi come Francia, Germania, Olanda; da città come Parigi, Berlino, Amsterdam. Era dunque giocoforza che Bruxelles (Brussels) prendesse il meglio da tutti.

A Natale, come molti città del nord, Bruxelles si riempie di colori. E’ uno dei periodi consigliato per la visita a Bruxelles, capitale del Belgio e regina del Paese.

Cosa vedere Bruxelles

Bruxelles luoghi di interesse

Una classica base di partenza per visitare Bruxelles in un giorno è la Grand Place, magnifica piazza con il suo impianto quattrocentesco, con una sfilza di palazzi così riccamente decorati da lasciare a bocca aperta. Il più vistoso è quello del municipio con spettacolari linee gotiche.

Ma bellissima è anche la cattedrale di origini duecentesche, ma con una facciata che rispecchia tutto lo spirito del XV secolo. A renderla così imponente sono soprattutto le torri, che nelle giornate di sole, sembrano sfiorare il cielo azzurro. Imperdibili sono anche il Palazzo Reale, sede degli attuali monarchi, e la schiera di meravigliosi palazzi liberty, molti dei quali portano la firma di un maestro come Victor Horta, di cui la città conserva la casa.

Altri pezzi forti sono la Galleria St.Huber, vivacissima con le sue librerie, i locali, le  boutique, i caffè, e le pralinerie che tengono alta la fama dei maestri cioccolatieri belgi. Il Sablon, piccola mecca di antiquari, negozietti di carattere, irresistibili mercatini, e le zone di Rue de Namur, Avenue Louise, Boulevard de Waterloo o la Galerie de la Toison.

3 Grand Place Bruxelles

La Grand Place di Bruxelles è certamente una delle maggiori attrazione della capitale belga. La piazza, molto grande, si presenta ricca di Palazzi e di attrazioni. E’ su questa piazza che si affaccia il Palazzo Comunale di Bruxelles che è caratterizzato da uno stile gotico. In questa piazza si trova anche il Palazzo delle Corporazioni, in stile barocco. La Grand Place ha subito anche gravi ferite durante il regno di Luigi XIV che azzerò completamente i palazzi della piazza con cariche di artiglieria nel 1695.  Tuttavia i cittadini riuscirono a ricostruirla completamente in appena quattro anni e oggi siamo tutti con il naso i su, ad ammirare le bellezze architettoniche di questo spazio di Bruxelles.

4 Ilot Sacré

Tutto intorno alla Grand Place si muovono tante piccole stradine che si incrociano e corrono parallele. Ci troviamo nell’Ilot Sacré e qui le viuzze prendono il nome di Via dei Macellai, Via dell’Arringa, Via dei Maniscalchi. Una testimonianza autentica del centro commerciale della città. Ed è qui che trovate un gran numero di locali, negozi, trattorie e attività di ogni genere. Ci troviamo nella zona dello shopping, non certamente a buon mercato (si trova di meglio e meno caro in altri posti della città). Ed è qui che si trova la Galleria St. Hubert, noto centro per lo shopping che ospita anche un caffè, un cinema, ristoranti e un teatro.

5 Mannekes Pis

Diciamolo in alta voce: un tour della capitale belga non può prescindere dalla visita al monumento di Bruxelles più noto al mondo: il Mannekes Pis. Si tratta di una piccola statua di un bambino che fa la pipì. Non si capisce il perché di cotanto successo, eppure il Mannekes Pis è una delle maggiori attrazioni della città. Posto in una delle stradine che partono dalla Grand Plaz, questo monumento è tra i più fotografati della capitale belga. Se il kitsch non vi spaventa, un selfie qui è d’obbligo.

6 Palazzo Reale di Bruxelles

Il Palazzo Reale di Bruxelles ospita, ancora oggi, la famiglia Reale di Belgio che però qui non vive quotidianamente visto che la residenza ufficiale è quella del Castello di Laeken, nei dintorni di Bruxelles. Tuttavia è proprio nel Palazzo Reale che si tengono le visite ufficiale dei reali del Belgio. La struttura del Palazzo Reale, che oggi ammiriamo, risale alla fine del XVIII secolo, ed è sullo stile di Re Luigi XVI per volere di Leopoldo II, ma nei secoli è stato ricostruito e completato. Il palazzo è visitabile su prenotazione ed è affiancato da un grande parco che presenta diversi punti di attrazione. Viene aperto al pubblico nel periodo della festa nazionale del Belgio e rimane visitabile per circa due mesi e durante l’estate.

Museo delle Belle Arti e d’Arte Moderna

All’interno dello stesso palazzo di Plaze Royale sono ospitati due luoghi culturali di Bruxelles: Museo delle Belle Arti e d’Arte Moderna. Nel primo museo si trovano dipinti di Rubens e di artisti fiamminghi della prima ora. Nel Museo d’Arte Moderna, invece, si trova la collezione di René Magritte, opere di Dalì, Picasso, Matisse, Bacon e di diversi artisti locali. I musei sono aperti tutti i giorni ad eccezione del lunedì, dalle ore 10 alle 17. Il prezzo del biglietto d’ingresso è abbastanza contenuto.

Atomium, Bruxelles (c) www.atomium.be - SOFAM 2018 - alexandrelaurent.com / Gaëtan MiclotteAtomium, Bruxelles (c) www.atomium.be - SOFAM 2018 - alexandrelaurent.com / Gaëtan Miclotte

Cosa fare a Bruxelles

8 Museo del Fumetto di Bruxelles

Rimanendo in tema delle cose da vedere a Bruxelles troviamo anche il Museo del Fumetto, per gli appassionati del genere. L’appuntamento è in Rue des Sables, al civico 20, dal martedì alla domenica (orario di ingresso ore 10,00 fino alle 18,00).  Il Museo è ospitato all’interno di un vecchio magazzino ed è proprio qui che potete scoprire le origini dei Puffi e le avventure di Tintin.

9 Museo degli Strumenti Musicali

Se ancora vi state chiedendo cosa vedere a Bruxelles, un altro contenitore interessante è il Museo degli Strumenti Musicali. In questo museo si trovano pianoforti di pregio ma anche strumenti non troppo convenzionali, spesso frutto della fantasia degli artisti folk. All’ultimo piano del Museo degli Strumenti Musicali potete fare una sosta per pranzo o cena, al ristorante che offre un’ottima vista panoramica di Bruxelles.  Posto in Rue Montagne de la Cour al civico 2, questo museo resta aperto (come la maggior parte della capitale belga) dal martedì alla domenica (chiuso il lunedì). Il costo di entrata è abbastanza economico ed è comprensivo di audioguida.

10 Mercatino delle Pulci di Bruxelles

Il Mercatino delle Pulci di Bruxelles si trova all’interno della Place du Jeu de Balle ed è aperto ogni giorno dalle prime ore del mattino (ore 7,00) fino al primo pomeriggio (ore 14,00). All’interno del mercatino potete trovare di tutto. Vi tocca un po’ di fortuna nel recuperare pezzi introvabili o incredibilmente unici.

11 Quartiere europeo

All’interno del Quartiere europeo di Bruxelles ha sede la Commissione del Consiglio d’Europa e il Parlamento Europeo, oltre a tante altri organismi europei e uffici di lobby. Il quartiere presenta edifici moderni con un’architettura classica e sobria. Durante i giorni di lavoro il quartiere è molto popoloso a differenza dei giorni in cui gli uffici sono chiusi e l’area si spopola. Il quartiere non è certamente sinonimo della bellezza architettonica ma è molto efficiente ed essenziale.

12 Come arrivare a Bruxelles e come muoversi

La capitale belga è ben collegata con i treni internazionali (Eurostar). Bruxelles è collegata con Londra in poco più di 2 ore e altrettanto brevemente con altre importanti città europee come Parigi, Amsterdam, Colonia. L’aeroporto principale di Bruxelles (Brussels International) ha una linea ferroviaria molto efficiente. E’ da qui che partono ben 4  treni che, con un tempo di percorrenza dai 20 minuti a circa un’ora, collegano l’aeroporto a 4 stazione ferroviarie. Il Brussels South è un collegamento riservato alle compagnie aeree low cost, mentre i taxi hanno un costo medio. La città, tuttavia, è fruibile a piedi. Ed è così che consigliamo di visitare Bruxelles con l’ausilio della Bruxelles City Card disponibile presso infopoint, hotel e musei.

13 Dove mangiare a Bruxelles

Iniziamo con il dire, cosa bere a Bruxelles. E qui la risposta è abbastanza ovvia: la birra belga. La varietà delle birre artigianali belghe che compete con quelle di altrettanto blasone tedesche e ceche, è senza dubbio un punto di forza. I locali come pub e bar della città Vecchia, sono da preferire a quelli di maggior prestigio per gli autoctoni, nel quartiere europeo. Nei dintorni della Grand Place le stradine pullulano di locali dove poter assaggiare una buona birra artigianale belga ma anche mangiare leccornie locali. Una buona birra la trovate, senza dubbio, al Chez Moeder Lambic a St. Gilles ed è aperto fino a tarda notte. Per mangiare bene si consigliano le brasseries, mentre per un pranzo o cena frugale, vanno bene anche i caffè dove si trovano buon prezzo per porzioni non proprio concentrate.

14 Dove dormire a Bruxelles

Bruxelles è una città in cui si trovano tanti alloggi per uomini di affari che si recano nella capitale belga per lavoro. Ciò lascia intendere che, proprio nei fine settimana, gli hotel sono più liberi e presentano maggiore convenienza. Gli hotel a Bruxelles sono di diverse categoria con un’offerta variegata ma anche le strutture extra alberghiere, come i Bed and Breakfast, sono di discreto livello.

Informazioni utili

Cosa vedere a Bruxelles   Dove dormire a Bruxelles

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Belgio Bruxelles iscriviti alla nostra newsletter