Wine&Thecity: coltiviamo ebbrezza creativa, a Napoli

COLTIVIAMO EBBREZZA CREATIVA, è questo il claim della nona edizione di Wine&Thecity, la rassegna in movimento che dal 6 al 25 maggio invaderà la città di Napoli in una staffetta di appuntamenti che combinano cultura del vino e creatività diffusa.

Wine&Thecity, Napoli
Wine&Thecity: coltiviamo ebbrezza creativa, a Napoli

Venti giorni, circa 100 location coinvolte e più di 100 vini da degustare provenienti da tutta Italia. Una grande festa mobile che si reinventa ogni anno nei luoghi e nei contenuti; che è performance e installazione sul tessuto urbano.

Il cartellone 2016 si apre ufficialmente il 6 maggio con la performance di Dj DonPasta, il Bob Dylan della cucina, che si esibirà, per la prima volta a Napoli, in un singolare cooking Dj set nel monumentale cortile dell’hotel Palazzo Caracciolo: vinili e padelle, mixer e farina, sonorità speziate dal mondo intero per seicento ospiti.

Poesia, arte, musica, alta cucina e street food, danza e performance teatrali sono gli ingredienti di questa nona edizione: il buon vino italiano è il motore di tutto, il filo che lega in una trama gioiosa tutti gli appuntamenti della rassegna che toccano musei e palazzi storici, boutique e giardini, case private, gallerie d’arte e design, gli spazi di transito dell’Aeroporto Internazionale di Napoli e delle Metropolitane dell’Arte, le barche a vela nel golfo. Sono più di settanta le aziende vinicole che partecipano alla rassegna: arrivano a Napoli dalla Franciacorta, dalla Toscana, dall’Alto Adige e naturalmente da tutta la Campania.

Ogni anno la rassegna svela luoghi della città non facilmente accessibili e siti generalmente non aperti al grande pubblico: per la prima volta Wine&Thecity entrerà nel Parco della Tomba di Virgilio con Strato di Ebbrezza, reading itinerante di poesie a più voci, progetto inedito scritto per Wine&Thecity.

Il 12 maggio Marianna Vitale Una Stella Michelin di Sud Ristorante cucina e si racconta nel nuovo cinema multimediale Hart.

Il 13 maggio il corpo di danza di DNA Danza Nuda Anima di Claudia Sales si esibirà a sorpresa tra le vie di Chiaia in una coreografia scritta per l’occasione: un’inedita versione delle Baccanti.  

Il 20 maggio il City Choir, diretto dal Maestro Carlo Morelli, suonerà e canterà nel giardino storico del Museo di Villa Pignatelli trascinando il pubblico con il suo repertorio pop e soul in un crescendo di ritmi, suoni e danze.

Il 21 maggio si visita il Museo del Tesoro di San Gennaro e a fine percorso si degustano le pizze fritte di Gino Sorbillo.

Dall’11 al 23 maggio il vino entra nelle boutique di Chiaia: il circuito quest’anno incrocia gli happening di NAPOLIMODADESIGN, evento nell’evento di Wine&Thecity, e si arricchisce di suggestioni, installazioni di design, aperitivi con gli architetti, sfilate di moda.

Il gran finale di Wine&Thecity sarà in un luogo speciale: Nisida, l’isolotto sede dell’Istituto Penale per i Minorenni e del Centro Europeo di Studi sulla Devianza e sulla Criminalità Minorile. Il 25 maggio Francesco Sposito Chef Due Stelle Michelin di Taverna Estia e Ciro Salvo maestro pizzaiolo di 50 Kalò cucineranno con la partecipazione dei ragazzi ospiti dell’Istituto: dal tramonto a sera, cucina d’autore, degustazione con i Sommelier dell’Ais di Napoli, performance teatrale dei ragazzi di Nisida. 


,

Informazioni utili

Cosa vedere a Napoli   Dove dormire a Napoli

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione NAPOLI iscriviti alla nostra newsletter