Weekend a Liverpool

Bastano anche solo due giorni per entrare nell'aria frizzante, creativa e festosa di Liverpool, Capitale europea della Cultura 2008 e Patrimonio mondiale dell'umanità.

Che siate sportivi, appassionati di musica, intellettuali curiosi o amanti della vita notturna, Liverpool sa accontentare tutti grazie alle numerose attrazioni e alla ricchezza storica che ha fatto di questa città un mix esplosivo di vitalità.
Il tour della città potrebbe iniziare da una visita all’imponente Cattedrale Anglicana, un gioiello di architettura gotica che ospita al suo interno l’organo più grande del mondo.
Sempre in tema di opere grandiose, merita attenzione l’arco cinese: colorato, svetta maestoso dall’alto dei suoi 50 metri d’altezza; rappresenta l’arco imperiale più grande esistente fuori dai confini della Cina.
Spostandosi in zona Albert Dock, ci si potrà immergere nella tradizione navale e marittima di Liverpool: non solo uno sguardo al paesaggio, ma anche le esposizioni e le mostre internazionali ospitate al Merseyside Maritime Museum sapranno trasportare tutti sulle onde – è il caso di dirlo – del mare di Liverpool.
Restando nei paraggi, c’è ancora del tempo per riscoprire e rivivere gli anni d’oro dei Beatles grazie alla Beatles Story: un edificio interamente dedicato ai Fab Four che raccoglie ogni fase della carriera della band, memorabilia, curiosità e sezioni dedicate anche al percorso da solisti dei rimanenti artisti.
Per proseguire sulla scia musicale, imperdibile un giro a bordo del Magical Mystery Tour, l’autobus che percorre i luoghi dell’infanzia e della formazione – musicale e non – dei Beatles.
Un drink al Casbah Coffee Club non potrà mancare!
Il giorno seguente potrebbe essere un’idea andare a visitare lo stadio del glorioso Liverpool FC; è possibile, infatti, fare un giro negli spogliatoi e sedersi in panchina. Nell’Anfield Experience, inoltre, c’è la possibilità di vedere il trofeo della Champions League conquistato dal Liverpool.
Non mancano poi i luoghi dello shopping, disseminati tra Church Street, Cavern Walks, Clayton Square e Metquarter. C’è solo l’imbarazzo della scelta: dai piccoli negozi ai centri commerciali, fino alle griffes e all’alta moda, ogni genere di merce trova posto in questa zona della città così ricca ed accogliente, resa ancora più ospitale grazie ala presenza di molti caffè e bar davvero deliziosi.
Resta ancora un pomeriggio a disposizione dell’arte, della cultura, della storia: moltissimi i musei attivi e ricchi di attrazioni.  Oltre ai classici luoghi quali la Walker Art Gallery, la Sudley House, l’International Slavery Museum, il World Museum Liverpool, il Western Approaches Museum ed il Tate, particolare interesse può destare la View Two Gallery di Mathew Street, poichè è la principale galleria indipendente della città.
E per vedere l’arte che nasce sul campo, il Bluecoat offre mostre, corsi, workshop di artisti emergenti e molto altro.
Liverpool: una città davvero per tutti i gusti!

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Liverpool iscriviti alla nostra newsletter