Weekend a Como in funicolare

Un simpatico vagoncino giallo, con portata fino a 80 persone, conduce in poco più di 5 minuti dalle sponde del lago al paesino di Brunate (il dislivello è di 495,50 metri, la pendenza massima del 55,20%), da dove si diramano piacevoli passeggiate panoramiche.

Un simpatico vagoncino giallo, con portata fino a 80 persone, conduce in poco più di 5 minuti dalle sponde del lago di Como al paesino di Brunate (il dislivello è di 495,50 metri, la pendenza massima del 55,20%), da dove si diramano piacevoli passeggiate panoramiche.
Dal piazzale della funicolare, si può, per esempio, arrivate alla Fonte del Pissarottino, da dove l’occhio spazia sul primo bacino del lago di Como, su Villa d’Este, Villa Erba e il Monte Rosa.

Il ritorno a piedi offre due sentieri: quello che costeggia la funicolare e quello, molto suggestivo, che passa per l’Eremo di San Donato, un ex convento del XV secolo.
Se da Brunate si vuole invece salire ancora un po’, si possono raggiungere, con il bus di linea, le località di San Maurizio e del Cao, per tuffarsi a piedi tra i loro sentieri. Oppure, da Brunate, si può puntare al Monte Piatto, che coniuga natura e archeologia, grazie alla scoperta di antichi avelli e della Pietra Pendula.
Spingendosi infine a Torno, si può ammirare la bella chiesa di San Giovanni, per poi tornare a Como con un comodo battello.

Questa funicolare ha un passato lungo e glorioso. Costruita alla fine dell’800, era uno dei simboli dello sviluppo industriale e del nascente turismo di massa; vantava un sistema di trazione a vapore, trasformato in elettrico nel 1911.
Informazioni:
tel. 031.303608
www.funicolarecomo.it .

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Como iscriviti alla nostra newsletter