Weekend a Chieti in eco tour

Itinenari nella provincia di Chieti per scoprire il territorio senza auto ma a piedi, a cavallo, in bicicletta: è questo l'intento del progetto La Provincia senza benzina.

Itinenari nella provincia di Chieti per scoprire il territorio senza auto ma a piedi, a cavallo, in bicicletta: è questo l’intento del progetto La Provincia senza benzina.
Gli inglesi lo chiamano Slow Travelling, Viaggiar Lento, un modo o meglio, uno stile di viaggiare, guardando con occhi nuovi e con una più attenta sensibilità le grandi o piccole realtà che, di volta in volta, si incontrano. Tra le capofila di questa tendenza, che registra una crescita costante anche nel mercato turistico italiano, c’è la provincia di Chieti, in Abruzzo, che nei giorni scorsi ha presentato alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano il progetto “La Provincia senza benzina” , uno strepitoso eco-tour, vissuto a ritmi d’altri tempi, attraverso la Maiella e i luoghi di Ercole, la Costa dei Trabocchi, i Tratturi, il Lago di Bomba e i mille altri splendidi luoghi di cui questa terra è ricca.
<>.

Provincia senza benzina” diventa così sinonimo di itinerari da fare a piedi, in bicicletta, a cavallo o con qualsiasi altro mezzo ecologico sulle antiche strade della transumanza.
Di arrampicate in compagnia di guide esperte sugli aspri pendii della Maiella. Di percorsi alternativi, caratterizzati da un forte connubio tra sacro e natura, tra cultura e tradizione, che regalano sagre, rappresentazioni storiche e suggestive feste religiose.

Quattro sono, pertanto, le proposte che la terra chietina mette a disposizione dei visitatori già a partire dalla prossima stagione turistica:
In Cammino con gli Dei, una serie di itinerari ricchi di siti archeologici e densi di fascino mitologico attraverso la Maiella, la Valle del Sangro e i Monti dei Frentani, in compagnia di personaggi, come Ercole e divinità, come Giove e Diana.
Tractorius, viaggio a piedi di tre giorni su un antico tratturo, che diventa una specie di autostrada verde, con punti di ristoro, feste e spettacoli teatrali.
La Festa del Lago di Bomba, fatta di passeggiate e arrampicate guidate, possibilità di praticare sport acquatici, musica, spettacoli, danze tradizionali e la degustazione dei piatti tipici a cura dei cuochi di Villa Santa Maria, piccola patria di tanti chef affermati nel mondo.
Dai Trabocchi alle Capanne di Pietra, con un’escursione sull’ex tracciato ferroviario, che si trova sul tratto di litorale chiamato “costa dei trabocchi”, punteggiato da queste originalissime macchine da pesca, collegate alla terraferma da una passerella.

Per informazioni e il calendario completo di tutti gli eventi:
Provincia di Chieti
tel. 0871.4082238
www.provincia.chieti.it .

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Chieti iscriviti alla nostra newsletter