Voli spaziali al via negli Stati Uniti: apre lo Spaceport America

Volare nello spazio è diventato realtà: è stato inaugurato lo Spaceport America, l'aeroporto per i voli spaziali inaugurato da Richard Branson della Virgin.

La nuova frontiera dei viaggi è lo spazio: il turismo spaziale non è più un’ipotesi remota ma sta prendendo sempre più consistenza.
Al via a breve, infatti, i primi voli spaziali: la soluzione è concreta, avvallata dal fatto che è stato inaugurato da poche ore il nuovo Spaceport America, la base dalla quale decolleranno le navette.
L’aeroporto spaziale si trova nello stato del New Messico, nel deserto, ed entrerà in piena operatività nell’arco dei prossimi due anni, tra il 2012 e il 2013.
Presenti alla cerimonia di inaugurazione c’erano anche i primi 150 aspiranti “astronauti per vacanza” che hanno già prenotato il proprio posto a bordo di una delle navicelle spaziali: i biglietti costano circa 200 mila dollari a viaggio e il tenore delle prenotazioni lascia ben sperare. Sono infatti già 450 i biglietti venduti già negli scorsi mesi.
Tanto per invogliare ulteriormente i presenti e gli osservatori, è stata organizzata un’esibizione dimostrativa della navetta WhiteKnightTwo (Cavaliere Bianco 2).
Intanto si apprende che uno dei primi clienti illustri che salirà a bordo delle navicelle di mister Virgin sarà niente meno che la NASA: non sarà però un viaggio di piacere, bensì di lavoro.
Lo SpaceShipTwo dovrà trasportare nell’atmosfera macchinari e strumentazioni della NASa, al fine di sistemarle in vista di esperimenti scientifici.
Quello che sembrava un futuro fantascientifico pare invece star per divenire un nuovo – ristretto ed elitario – modo di viaggiare.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter