Voli da Sigonella, i primi problemi

Il trasferimento di voli a Sigonella dall'aeroporto di Catania è iniziato per lo più con successo, ad eccezione di alcuni problemi tipici dei primi giorni di cambiamento.

Nella giornata di lunedì 5 novembre si sono alzati in volo i primi aeromobili dalle piste di Sigonella, in conseguenza della chiusura dell’aeroporto di Catania Fontanarossa per i lavori straordinari di manutenzione delle piste.
L’interruzione del servizio normale su Catania, lo ricordiamo, avverrà per un mese, dunque fino al 5 dicembre 2012.
I voli sono quindi tutti trasferiti presso lo scalo di Sigonella, normalmente utilizzato per operazioni militari.
Si fa presente che i check-in andranno comunque registrati presso l’aeroporto di Catania, i cui impianti di accoglienza restano regolarmente aperti.
Da qui si accederà al servizio navetta, l’unico mezzo consentito per l’arrivo a Sigonella: non verranno autorizzati e permessi arrivi con mezzi di trasporto propri.
La situazione si sta rivelando tutto sommato regolare ma naturalmente ogni esordio di questo genere può comportare qualche intoppo iniziale.
E così è stato proprio nella prima giornata di trasferimento di voli, quando un’interruzione di sistema di Alitalia ha iniziato a far generare del ritardo sin dalle prime ore del mattino, andando a ripercuotersi poi per l’intero arco della giornata.
Alcune problematiche sono emerse anche nel sistema di trasferimento dei bagagli e inoltre il fatto di avere il personale frazionato tra l’uno e l’altro scalo mette in difficoltà il sistema.
Da questa mattina si è deciso di potenziare la presenza di personale in aeroporto a Sigonella, cercando la strada migliore per evitare i disagi o per ridurli al minimo.
Ad ogni modo la situazione è evidentemente e comprensibilmente complessa e Renato Serrano – direttore generale Sac – ha fatto sapere che tutto lo staff conta di riuscire a mettere il sistema a regime nell’arco di un paio di giorni.


Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione iscriviti alla nostra newsletter