Voli Alitalia da Torino cancellati: elenco completo

Alitalia conferma la cancellazione di alcune tratte in partenza dall'aeroporto di Torino Caselle: ecco i voli spariti, in dettaglio.

Tanto tuonò che piovve: Alitalia ha ufficialmente deciso di cancellare molti voli in partenza dall’aeroporto di Torino.
La notizia non arriva del tutto inaspettata, dal momento che la Sagat – la società che gestisce lo scalo di Torino Caselle – aveva più volte lanciato l’allarme e diffuso appelli alle autorità locali e a quelle competenti a livello nazionale.
Tuttavia il vettore ha deciso di cancellare una serie di voli, sin dal prossimo 1° ottobre 2014.
Da Alitalia si fa sapere che la decisione è stata definitivamente presa poichè si tratterebbe di rotte economicamente poco sostenibili. “Nel momento in cui si riducono le dimensioni per aumentare la produttività si tengono le rotte che rendono e si tagliano quelle che perdono”, si legge sull’edizione torinese de La Repubblica.
Sagat invece assicura che i numeri c’erano tutti e il traffico generato era invece notevole, così come un alto coefficiente di riempimento degli aeromobili Alitalia e dunque – in sintesi – un buon rendimento.
Di fatto, ad ogni modo, Alitalia non servirà più un certo numero di voli per il Sud Italia, lasciando soltanto i collegamenti da Torino con Napoli, con Roma e con Tirana.
Per ripristinare una situazione di frequenza e presenza di voli “sostitutivi” – per così dire – dell’uscita di scena da Casella di Alitalia, da più parti si auspica un coinvolgimento più ampio di altri vettori: si invoca in particolare la possibilità di trovare un accordo con Ryanair.
Quali sono dunque i voli Alitalia da Torino cancellati?
Si tratta dei seguenti collegamenti (indicati per ordine alfabetico):

  • Voli Torino Caselle – Alghero,
  • Voli Torino Caselle – Bari,
  • Voli Torino Caselle – Catania,
  • Voli Torino Caselle – Lamezia,
  • Voli Torino Caselle – Reggio Calabria,
  • Voli Torino Caselle – Palermo.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Roma iscriviti alla nostra newsletter