Visitare Musei Vaticani e Vaticano: accettati pagamenti solo in contanti

Notizia di cui tener conto se si ha in programma di visitare i Musei Vaticani: dal 1° gennaio 2013 sono accettati solo i contanti, non si può più usare la carta di credito o bancomat.

Arriva dal Vaticano una notizia di cui prendere accuratamente nota, se si ha in programma un viaggio a Roma e in particolare una visita ai Musei Vaticani o all’interno del Vaticano.
Dal 1° gennaio 2013 i pagamenti con moneta elettronica, dunque con carta di credito o bancomat, non possono essere più accettati. L’unica forma di pagamento sarà quella effettuata con i contanti.
La notizia è ufficiale ed in vigore fino a diversa comunicazione, poichè si pensa che in Vaticano si stia già lavorando per trovare una soluzione alla questione.
Stando a quanto si può leggere su Repubblica.it, il problema risiederebbe nel fatto che il sistema di Pos, gestito dalla Deutsche Bank Italia, non avrebbe mai ottenuto l’autorizzazione necessaria dalla Banca d’Italia.
Sarebbe stata quest’ultima infatti a richiedere la sospensione del servizio o, per meglio dire, a respingere la tardiva richiesta pervenuta solo nel 2012.
Secondo la normativa, infatti, una banca italiana – quale è appunto la Deutsche Bank Italia – deve richiedere specifiche autorizzazioni alla Banca d’Italia che sottendono alle norme sull’antiriciclaggio che si applicano nel caso di soggetti extracomunitari.
E’ dunque plausibile che la situazione potrà cambiare nei prossimi mesi, richiedendo tutto quanto è necessario o cambiando istituto di gestione del sistema dei Pos.
Questo il quadro tracciato dai giornalisti di Repubblica.it che hanno commentato la notizia della sospensione del servizio di pagamenti elettronici.
C’è però da sottolineare che al momento è possibile ancora usare moneta elettronica all’interno del Vaticano ma solo se si tratta del bancomat riconducibile allo Ior, l’istituto prettamente vaticano.
E’ dunque bene munirsi di denaro contante per pagare i biglietti di ingresso ai Musei Vaticani o per effettuare acquisti presso la farmacia del Vaticano, operazione possibile presentando un documento di riconoscimento e una ricetta valida.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Città del Vaticano Roma iscriviti alla nostra newsletter