Visita di Papa Francesco ad Assisi: programma e consigli

Papa Francesco sarà ad Assisi ad ottobre: nella città di San Francesco saranno migliaia le persone in arrivo.

Manca meno di un mese alla visita di Papa Francesco ad Assisi e già si annunciano numeri piuttosto elevati, relativamente alle prenotazioni alberghiere e alle previsioni di arrivo di pellegrini.
Gli hotel di Assisi stanno già facendo registrare il tutto esaurito in occasione della visita di Papa Francesco, prevista per il prossimo 4 ottobre, giornata in cui si festeggia San Francesco di Assisi, patrono d’Italia.
Sarà dunque un momento molto importante per i credenti, quest’anno con una esposizione mediatica ancor maggiore per via della presenza di Papa Francesco.
Il pontefice raggiungerà Assisi in elicottero poco prima delle ore 8 e andrà subito presso l’Istituto Serafico di Assisi, dove incontrerà alcuni bambini disabili.
Seguirà un momento di preghiera presso il Santuario di San Damiano, prima di andare al Vescovado dove – nella sala della Spogliazione di San Francesco – lo attenderanno alcune persone indigenti aiutate dalla Caritas. Poi andrà a piedi nella chiesa di Santa Maria Maggiore e intorno alle 10:00 sarà nella Basilica Superiore di San Francesco, inizialmente solo in forma privata.
Alle ore 11:00 è prevista la santa messa, in Piazza San Francesco: qui avverrà il momento di incontro con i fedeli e con i pellegrini che arriveranno da tutta Italia.
Successivamente il Papa pranzerà con i poveri presso il Centro di prima accoglienza della Caritas, per poi raggiungere l’Eremo delle Carceri, la cattedrale di San Rufino e la Basilica di Santa Chiara.
Sono previsti momento di preghiera e di incontro con i giovani, a seguire nel pomeriggio, dopo la visita a Santa Maria degli Angeli e alla Porziuncola.
Data la forte affluenza di persone e la situazione alberghi ad Assisi già pieni, è consigliabile cercare hotel a Perugia oppure hotel a Foligno.
Anche la vicina Bastia Umbra potrebbe rappresentare una valida alternativa, così come Spello.
L’importante è non tergiversare oltre, poichè le disponibilità residue iniziano già a scarseggiare.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ASSISI iscriviti alla nostra newsletter