Viaggio in Siria su antiche vie e frutteti

In un mix di incontri e scambi tra Oriente e Occidente, la Siria rappresenta una meta fascinosa per ammirare antiche bellezze architettoniche, i tanti paesaggi differenti, scenari innevati, frutteti colorati e una meravigliosa costa.

Un viaggio in Siria di 8 giorni (7 notti) è l’occasione giusta per toccare luoghi e città simbolo di questo paese ma, allo stesso tempo, ci si soffermerà anche semplicemente sulla bellezza dei paesaggi che si presenteranno agli occhi del visitatore nel corso degli spostamenti.
E’ l’operatore Turbanitalia a proporre questo itinerio, con guida locale parlante italiano, che inizia con un volo per Lattakia da Verona il lunedì mattina con vettore Air Italy per poi recarsi ad Aleppo per la sistemazione in albergo.
Il giorno seguente si parte alla scoperta anzitutto della basilica di San Simeone lo stilita, costruita attorno alla colonna sulla quale il Santo trascorse 42 anni di preghiera e digiuno. Al termine rientro ad Aleppo e visita della città con la Grande Moschea, il vecchio quartiere Jdeydeh e gli antichi suq.
Il terzo giorno si parte per Ebla, antica città ponte tra l’Eufrate e il Mediterraneo, dove si visiterà il sito archeologico. Ci si sposterà poi verso Serjilla, una tra le Città Morte più conosciute e meglio conservate. Infine è previsto l’arrivo ad Hama e una breve visita della cittadina famosa per le caratteristiche “norie”.
La mattina successiva sono previste le visite di Apamea, città dalle mille colonne, e del Krak dei Cavalieri che costituisce uno dei migliori esempi di architettura militare in Siria. Si prosegue poi per Palmyra, antica città carovaniera situata sulla rotta tra la costa Mediterranea e l’Eufrate.
Il quinto giorno si visita, oltre alla città, l’antica Tadmor della Regina Zenobia con le maestose rovine che testimoniano il suo passato splendore: il tempio di Baal, il colonnato, il teatro, il senato e le tombe. Al termine partenza per Bosra. La mattina seguente è in programma l’escursione alle rovine della città di Bosra, con lo splendido teatro romano. A seguire, partenza  per Damasco, la più antica capitale del mondo, e inizio della visita alla città: la Moschea degli Omayyadi e la Via Recta con la Cappella. Il settimo giorno, dopo la visita al museo nazionale, si parte per Maaloula, caratteristico villaggio di antiche tradizioni cristiane dove si parla ancora l’aramaico. In serata arrivo a Lattakia. L’ultimo giorno, durante la mattina, si visita il castello di Saladino, situato sulla sommità di uno sperone roccioso che domina le foreste sottostanti. Al termine, ci si incamminerà verso l’aeroporto per far rientro in Italia.
Questo viaggio in Siria, fino a dicembre 2009, ha un prezzo di partenza di 1.295 euro a persona in camera doppia (trattamento di pensione completa).

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ALEPPO iscriviti alla nostra newsletter