Viaggio in Italia, crescono le prenotazioni di Expedia

Expedia
Expedia

Che l’Italia fosse in cima alle preferenze dei turisti stranieri, non è una novità assoluta. Secondo Expedia, le prenotazioni verso l’Italia effettuate sulla piattaforma americana dell’OTA (compresa l’America latina) e di tutta l’Europa, sono in forte crescita.

Piace l’Italia agli stranieri e non è un caso che il BelPaese è la prima destinazione. Ciò che fa ancora più piacere è notare come l’incremento delle prenotazioni verso l’Italia, dall’’inizio dell’anno, sia andata in doppia cifra. Le prenotazioni degli statunitensi sono indicate come in crescita del 15%, rispetto all’anno scorso, percentuale molto simile anche per le richieste provenienti dalla Spagna, Gran Bretagna, Germania e Francia.

Il patrimonio artistico italiano è il primo motivo perché la scelta possa cadere sul nostro Paese ma non è l’unico. Attrattori come il paesaggio (variegato anche nel giro di pochi chilometri), i costumi e gli usi, le mille forme dialettali, il cima, sono considerati dei bigliettini da visita di tutto rispetto.

L’Italia, dunque, ha un curriculum lungo migliaia di anni che nessuna crisi economica può azzerare anche se cresce la preoccupazione per i monumenti (soprattutto quelli all’aperto) che a causa di incuria e a volte scarso denaro, rischiano di sparire pere sempre.

Ritornando ai dati di Expedia, emergono anche le destinazioni più richieste in Italia. Oltre alle destinazioni più o meno note (Firenze, Venezia, Roma, etc.) piace molto la Liguria, le destinazioni di montagna, le località lacustri e la riviera romagnola.

Expedia rende noto anche quali sono i mercati emergenti. Cresce la Corea del Sud (da non confondere con quella del Nord dove c’è un regime totalitario), il Brasile (grazie anche ai Mondiali e alle prossime Olimpiadi, non quelle di quest’anno ), la Russia, Singapore e il Giappone (si riparte dopo il disastroso terremoto dello scorso anno).

Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a

Informazioni su Anna Bruno 351 Articoli
Anna Bruno è giornalista professionista, muove i suoi primi passi come cronista a “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), tra i quali “Viaggi e Sapori” e “Gente Viaggi” e i maggiori magazine di tecnologie. Nel 1998 fonda l’agenzia di comunicazione e Digital PR “FullPress Agency” che edita, dal 2001, FullTravel.it, magazine di viaggi online e VerdeGusto, magazine di food & wine, dei quali è direttore responsabile. Appassionata di fuori rotta, spesso si perde in nuovi sentieri, tutti da esplorare. È autrice di “Chat” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Viaggiare con Internet” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Comunità Virtuali” (Jackson Libri, Milano, 2002), “Digital Travel” (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020),  “Digital Food”  (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020) e dell’e-book “Come scrivere comunicati efficaci”. È delegata dei giornalisti di viaggio delle Marche-Umbria-SUD del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). Digital Travel & Food Specialist, relatrice in eventi del settore turistico e food e docente in corsi di formazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*