Viaggi in India, la Farnesina sconsiglia le partenze

Popolo indianoPer alcuni un viaggio in India doveva essere la giusta “ricompensa” dopo un anno di lavoro. Per altri la meta più amata. Comunque sia, da alcuni giorni sul Paese asiatico si è abbattuta una tempesta che ha provocato alluvioni e morte. In India sono ancora bloccati circa 50 italiani e uno di loro è tra le decine e decine di morti.

Intanto la Farnesina, in via del tutto precauzionale e fino a quando non c’è certezza di una ripristino della normalità, sconsiglia i viaggi in India e Pakistan. In particolare la Farnesina sconsiglia di recarsi nella regione indiana del Ladakh, quella maggiormente “stuprata” dalle alluvione che hanno spazzato case e strade e portato morte.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*