Vacazne nel Golfo di Moneglia

“Respiro profondamente prima di tentare l’attacco in salita. Al prossimo tornante, vedrò aprirsi l’orizzonte e la vista del Golfo di Moneglia, abbracciato dalle lingue di terra che si spingono in mare come se volessero trattenerlo ancora un po’ prima della partenza, sarà la mia dolce compagna di fuga

MonegliaMoneglia

Ecco: l’ultima salita seleziona ulteriormente il gruppo di testa. E’ il momento di scattare. Non mi volto. Sento le gambe che chiedono pietà ma ho nelle orecchie solo il vento della Liguria. Mi lacrimano gli occhi. Li asciugo col braccio e quando il mio viso è finalmente libero, gli ulivi mi scorrono a fianco, per lasciare progressivamente spazio ai pini e ai lecceti. Se potessi farlo, mi fermerei qui. Per fissare in maniera indelebile nella mente l’immagine di questo momento unico, in cui il cielo e il mare si baciano grazie all’intercessione di un gigante verde dall’insospettabile vena romantica…”
Questo potrebbe essere un estratto dal ‘diario di bordo’ di uno dei ciclisti che, nel 1909, presero parte al primo Giro D’Italia, rivestendo di lustro sportivo le incredibili strade del promontorio ligure. Potrebbe però anche essere il quadro che incanta gli occhi di chi vuole un’estate diversa, divisa tra la calma di una giornata in spiaggia, accarezzati dal vento mite del golfo, e lo sfogo muscolare di una gita su due ruote ad alta quota. Tra Portofino e le Cinque Terre, protetta alle spalle da colline di odorosa macchia mediterranea e uliveti, Villa Edera a Moneglia (GE), è tappa e punto di partenza ideale per itinerari che, dopo la faticosa pedalata su strada o in mountain-bike tra i boschi, si concludano con un trionfale arrivo sul mare o un rilassante bagno solare sulla favolosa terrazza dell’albergo. Gestito dalla stessa famiglia con passione da oltre 40 anni, dotato di 27 camere ampie e luminose con vista sul giardino o sulle colline e di un servizio di ristoro che fa della tipica cucina ligure il suo fiore all’occhiello, l’hotel si prende cura delle stanche membra e dell’affaticato spirito dei propri ospiti, offrendo anche l’opportunità di raggiungere a piedi la spiaggia: a soli 200 metri dal verde mare ligure, Villa Edera è anche convenzionata con un vicinissimo stabilimento balneare.
Sulle orme lasciate dalle ruote del primo Giro d’Italia, lungo strade che raccontano una storia antica e affascinante, ecco l’occasione per un vero e proprio tuffo nella profonda essenza della Liguria.
Dal 17 marzo 2007, prezzi a partire da 130 Euro per camera al giorno (inclusi la prima colazione a buffet, parcheggio privato, tasse, uso di piscina e di sala fitness).
Minimo di soggiorno: 3 notti


Vedi anche » ,

Informazioni utili


Sito Web Cosa vedere a Genova   Dove dormire a Genova
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Genova iscriviti alla nostra newsletter