Vacanze più care per gli automobilisti: 222 euro in più

Vacanze con l’automobile
Vacanze con l’automobile

Negli ultimi tempi le “vacanze” non sono più abbinate con “mare”, “relax”, “riposo” ma con “tasse”, “crisi”, “rincari”.

Secondo l’associazione dei consumatori, Codacons, una stangata si sta abbattendo su coloro che hanno scelto di spostarsi in auto per le vacanze. Alla fine del periodo vacanziero gli automobilisti si troveranno mediamente 222, 00 euro in meno nel portafogli.

E’ inutile sottolineare come il rincaro più importante è dato dall’aumento smisurato del prezzo dei carburanti, seguito a ruota dalle assicurazioni obbligatorie sull’auto. Secondo il Codacons, inoltre, le spese che gravano sulle vacanze 2012 non finiscono qui.

Il controllo delle autovetture, prima della partenza (pratica consigliata a prescindere, al fine di evitare problemi e di vedersi rovinata la vacanza) pesa di circa 39 euro, mentre le spese del gommista sono aumentate di circa 11 euro. Per non parlare dei pedaggi autostradali che, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sono aumentati del 3,51%. Anche le spese di pulizia dell’auto hanno fatto segnare (mediamente) un rincaro mentre le contravvenzioni per auto in divieto di sosta o eccesso di velocità, pesano (sempre secondo Codacons) per altri 26 euro. Tutte spese qualificabili come “occulte” che alla fine gravano e non poco.

Nonostante il notevole rincaro, rispetto allo stesso perdio del 2011, calcolato dall’associazione dei consumatori, sono molti gli italiani che hanno scelto di spostarsi in auto per raggiungere le località di vacanza. Per il 72% degli intervistati dalla compagnia Quixa, l’auto rimane sempre il miglior mezzo di spostamento. Il motivo va ricercato soprattutto sulla voglia di indipendenza ma a volte si nasconde anche l’incapacità di spostarsi con mezzi di trasporto pubblici che non sempre, onor del vero, coprono bene le distanze verso le località di vacanza.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 351 Articoli
Anna Bruno è giornalista professionista, muove i suoi primi passi come cronista a “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), tra i quali “Viaggi e Sapori” e “Gente Viaggi” e i maggiori magazine di tecnologie. Nel 1998 fonda l’agenzia di comunicazione e Digital PR “FullPress Agency” che edita, dal 2001, FullTravel.it, magazine di viaggi online e VerdeGusto, magazine di food & wine, dei quali è direttore responsabile. Appassionata di fuori rotta, spesso si perde in nuovi sentieri, tutti da esplorare. È autrice di “Chat” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Viaggiare con Internet” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Comunità Virtuali” (Jackson Libri, Milano, 2002), “Digital Travel” (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020),  “Digital Food”  (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020) e dell’e-book “Come scrivere comunicati efficaci”. È delegata dei giornalisti di viaggio delle Marche-Umbria-SUD del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). Digital Travel & Food Specialist, relatrice in eventi del settore turistico e food e docente in corsi di formazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*