Vacanze in Italia più economiche dei viaggi in Spagna e Francia

Numerosissimi annunci per la ricerca di case vacanza, con fferta agli utenti di soluzioni abitative tra le più belle e suggestive, dalle ville ai castelli, dai Bed&Breakfast agli agriturismi, dalle dimore tipiche alle strutture rurali, dai grandi appartamenti ai monolocali.

Homelidays.com, primo portale europeo dedicato esclusivamente agli utenti privati per la ricerca di affitti turistici in 95 Paesi di tutto il mondo, svela preferenze e scelte dei viaggiatori europei e non solo in quest’estate appena trascorsa, con l’obiettivo di fornire un dettagliato e aggiornato scenario sulle mete predilette e sulle soluzioni abitative preferite in tutto il mondo in occasione delle vacanze!
I dati statistici raccolti si riferiscono al periodo giugno – agosto 2007 e si basano sui risultati di un’accurata analisi condotta per la prima volta su un campione di 897.897 richieste di affitto online eseguite, per l’appunto, dai viaggiatori di tutto il mondo (di cui 25% italiani) sul sito di Homelidays (www.homelidays.com). Il portale ogni giorno mette a disposizione oltre 37.000 annunci per la ricerca di case vacanza, offrendo agli utenti soluzioni abitative tra le più belle e suggestive del web, dalle ville ai castelli, dai Bed&Breakfast agli agriturismi, dalle dimore tipiche alle strutture rurali, dai grandi appartamenti ai monolocali.
Nella classifica dei Paesi più gettonati il primo posto è andato alla Francia (32,06%), il secondo alla Spagna (28,51%) e il terzo all’Italia (22,76), sempre molto apprezzata per il suo splendido mare e le sue atmosfere ospitali. A seguire Portogallo (6,40%) e Croazia (1,58%).
Riguardo, invece, alle destinazioni più ambite, in Francia numerose sono state le richieste di affitto in Costa Azzurra (71.230), in Corsica (47.313) e nell’Ile de France (36.188) mentre Catalogna (93.639), Isole Baleari (55.528) e Andalucia (51.232) sono state le regine dell’estate spagnola. Sardegna (45.139) e Sicilia (34.753) hanno letteralmente spopolato in Italia, seguite a ruota dalla Toscana (33.428). Il Portogallo, a sua volta, ha visto crescere la popolarità di regioni come l’Algarve (37.160), di città come Lisbona (13.819) e di territori come il Norte (3.395). In Croazia e territori limitrofi, infine, hanno cavalcato la cresta dell’onda Dalmazia (5.968), Istria (4.168) e isole (3.780).
Com’era prevedibile, il mare si è confermato principale destinazione estiva (542.437) seguito a sorpresa dalle città (181.873)! Apprezzati, comunque, anche campagna (122.229), montagna (39.498) e lago (11.630). Dati questi che hanno subito leggere variazioni solo in Francia, dove le preferenze dei viaggiatori sono andate al mare prima, alla campagna in seguito e alle città infine.

Per quanto concerne le tipologie di alloggio preferite, a riscuotere i favori dei viaggiatori sono stati soprattutto gli appartamenti (476.694), ampi comodi e dal design moderno, perfetti per vacanze all’insegna del relax e delle comodità. A seguire ville (255.658), ideali per famiglie e gruppi di amici, monolocali (61.064), i preferiti dalle coppie alla ricerca di intimità, agriturismi (30.904), per gli amanti della natura e Bed&Breakfast (30.348), scelti soprattutto da chi ha deciso di sentirsi a casa anche in vacanza. Su un totale di 897.897 domande di affitto, gli italiani hanno confermato questi trend con ben il 13,03% di richieste in appartamenti e l’8,14% in ville e monolocali.

Se si considerano, invece, durata dei soggiorni, numero dei viaggiatori per destinazione e spese sostenute, i consumatori europei (italiani inclusi) hanno effettuato, in media, viaggi di 1 settimana, in 3 persone minimo, con una spesa pro-capite di affitto che è andata, in linea generale, dai 453,70 ai 786,47 euro. Follie d’estate, tuttavia, per chi ha scelto la Francia, dove il costo degli affitti per settimana ha mantenuto una media tra i 502,15 e gli 812,24 euro. Altrettanto cara la Spagna dove i viaggiatori hanno speso da un minimo di 489,03 euro ad un massimo di 859,72 euro. A sfatare ogni pronostico, invece, ci ha pensato l’Italia con costi degli alloggi piuttosto contenuti (dai 372,6 ai 729,2 euro). Prezzi più che sostenibili in Croazia (dai 404,06 ai 617,58 euro) e Portogallo (dai 399,4 ai 714,21 euro).


Vedi anche »

Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter