Vacanze in Francia, arriva lo spot nei dialetti italiani

Mont Saint Michel, Francia ©Foto Anna Bruno
Mont Saint Michel, Francia ©Foto Anna Bruno

Un modo per raccontare la Francia con gli occhi del viaggiatore. L’iniziativa virale per Atout France, ente francese di promozione turistica.

Il video presenta diverse località della Francia, da nord a sud, con occhio di riguardo delle coste francesi (sarà perché siamo in estate?). Non proprio un’iniziativa mai vista ma va premiata l’originalità della promozione.

Per la realizzazione del video sono stati utilizzati filmati istituzionali doppiati nei “principali dialetti italiani”, così come dichiarato dall’agenzia che l’ha prodotta. Un modo per raccontare il territorio “dal basso”, moda del momento e, forse, anche esigenza. Il passaparola, il marketing virale, in questo caso il video virale, soprattutto in settori come quelli dei viaggi e della promozione turistica, sono fortemente attraenti in particolar modo su piattaforme, come quelle dei social network, sempre più preda di nuovi utenti e di consumatori di prodotto.

In realtà, avendo visionato più volte il video, i maggiori dialetti italiani non sono rappresentati in questo prodotto. Manca il “napoletano”, sicuramente il dialetto più noto e non solo in Italia. Non è rappresentato nessun dialetto del sud Italia, neppure il siciliano con il suo accento tipico o il pugliese di Bari, passando per il salentino.

A sentire il video, più che a guardare, sembra che l’Italia sia spaccata in due poiché l’ultimo dialetto che ha doppiato alcune immagini della Francia, sono laziali. Le pecche, a mio avviso, non sono di poco conto considerato che i realizzatori del prodotto, come evidenziato nella nota stampa, puntano proprio sui dialetti italiani per catturare l’attenzione. Che i viaggiatori siano solo del centro nord?

Per chi, a questo punto, vuole conoscere il video e soprattutto la Francia raccontata da alcuni turisti italiani del centro nord, ecco il video.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 351 Articoli
Anna Bruno è giornalista professionista, muove i suoi primi passi come cronista a “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), tra i quali “Viaggi e Sapori” e “Gente Viaggi” e i maggiori magazine di tecnologie. Nel 1998 fonda l’agenzia di comunicazione e Digital PR “FullPress Agency” che edita, dal 2001, FullTravel.it, magazine di viaggi online e VerdeGusto, magazine di food & wine, dei quali è direttore responsabile. Appassionata di fuori rotta, spesso si perde in nuovi sentieri, tutti da esplorare. È autrice di “Chat” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Viaggiare con Internet” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Comunità Virtuali” (Jackson Libri, Milano, 2002), “Digital Travel” (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020),  “Digital Food”  (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020) e dell’e-book “Come scrivere comunicati efficaci”. È delegata dei giornalisti di viaggio delle Marche-Umbria-SUD del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). Digital Travel & Food Specialist, relatrice in eventi del settore turistico e food e docente in corsi di formazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*