Vacanze, il web fonte di informazione principale

Per la verità ce ne eravamo accorti. Il web è la fonte principale delle informazioni necessarie per la pianificazione di una vacanza. Al nostro intuito ora si aggiungono alcuni dati ufficiali.

VacanzeVacanze

Secondo l’Osservatorio del Turismo Online, promosso da TravelPeople in collaborazione con MSC Crociere, il 78% dei viaggiatori ricorre al web prima di pianificare la vacanza. In particolare c’è stato un incremento delle consultazioni relative ai siti di promozione turistica degli Enti(+7%) e di quelli di prenotazione online (booking +6%). Come era auspicabile, cala il numero di utenti che si rivolge alle agenzie di viaggio per raccogliere informazioni (-8%) e circa il 14% degli utenti che hanno effettuato spostamenti per vacanze, non si sono rivolti ad agenzie di viaggio. Il motivo è la ricchezza di informazioni che si trovano sul web. Nonostante l’Italia non sia, per ora, un Paese per utenti che prenotano vacanze online, almeno stando alle ultime stime, nella stagione 2010/2011 è aumentato la percentuale di acquirenti online. L’11% degli intervistati, infatti, ha affermato di aver acquistato un viaggio online. Il settore dei viaggi online, inoltre, si conferma come volano dell’e-commerce. Per ciò che concerne il tipo di vacanza o servizio acquistato, al primo posto c’è il biglietto aereo (78% di chi ha comprato online). Bene anche la prenotazione alberghiera con 66%, mentre i pacchetti vacanze ricevono un 18% così come il noleggio auto. Fanalino di coda il settore assicurativo dei viaggi che incassa il 13%. Tra le mete più ambite dei vacanzieri c’è l’Italia (62%), in particolare la Sicilia (13%), la Puglia (12%) e la Sardegna (10%). I viaggiatori che, invece, hanno scelto di uscire fuori dai confini nazionali (38%) si sono spostati verso la Spagna (19,3%), Grecia e Francia. Circa il 41% dei consumatori che utilizzano Internet è iscritto ad almeno un gruppo di acquisto online (15 milioni di italiani). Di questi, il 29% ha affermato di aver comprato almeno una volta un voucher viaggio nella stagione 2010/2011, allettato dal prezzo delle proposta. I prodotti turistici di maggiore appeal dei voucher sono i week end di 2 giorni in Italia (42%) seguiti dal solo soggiorno in strutture non comprensivo del trasporto (30%) e dagli short break nella nostra Penisola (17%). Il 69% delle persone intervistate, che hanno fatto una seconda vacanza nella scorsa estate, si sono recati in Toscana, Puglia e Trentino-Alto Adige. Il web sempre più utilizzato anche negli anni a venire a discapito di un 10% che ha dichiarato di recarsi ad acquistare comunque i pacchetti vacanze in agenzia.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*