Vacanze Europa dell'Est, destinazioni consigliate

Se avete in mente una vacanza romantica, all'insegna della storia, di opere d'arte, ma anche di suggestivi paesaggi naturali, l'Europa dell'Est ben si presta ad accogliervi. Ecco qualche idea e alcune destinazioni consigliate.

hotel.info, il portale di prenotazione alberghiera online del gruppo tedesco hotel.de, ha selezionato alcune delle destinazioni più affascinanti per chi è in procinto di partire alla scoperta dell’Europa orientale. Budapest capitale dell’Ungheria nasce nel 1873 dall’unione delle città Buda e Pest rispettivamente situate sulla sponda occidentale e orientale del Danubio.  Tra i luoghi di interesse: il Parlamento di architettura neogotica dalla caratteristica cupola con pianta ad esadecagono; il Palazzo Reale, sede della Galleria Nazionale ungherese; il Parco delle statue, che raccoglie le statue di epoca comunista, tolte dalle piazze dopo la caduta del regime; la Basilica di Santo Stefano; l’isola di Margherita, isolotto sul Danubio, caratterizzato dal Parco e dalla Fontana Musicale, che diffonde brani musicali al battere delle ore dell’orologio.
Praga, chiamata “città delle mille guglie” o “città d’oro” è la capitale della Repubblica Ceca, situata al centro della regione Boemia e attraversata dal fiume Moldava. La città, visitata ogni anno da 6 milioni di turisti, è caratterizzata da antichi palazzi di vario stile architettonico: dall’art nouveau allo stile barocco, gotico, neoclassico. Tra le principali attrazioni turistiche: la Città Vecchia, dove si trova la torre dell’Orologio astronomico medioevale; la Cattedrale di San Vito; il Ponte Carlo che collega la città vecchia con il quartiere di Malà Strana (città piccola), frequentato da artisti di strada, venditori e musicisti; il Muro di Lennon caratterizzato dai graffiti dei giovani che ispirandosi al cantante John Lennon manifestavano il loro desiderio di libertà dal regime comunista.
Cracovia sorge sul fiume Vistola, nella Polonia meridionale. Centro culturale, artistico e universitario polacco, è caratterizzata dal centro storico medievale ancora intatto, dall’ampia Piazza del mercato, la piazza medievale più grande d’Europa e dalla fascia di giardini del Planty che circonda l’intero centro cittadino. Tra le zone di interesse: il Museo Nazionale, il Vecchio Teatro, l’Opera di Cracovia, la Cattedrale del Wawel, la Basilica di Santa Maria, il Palazzo del Tessuto.
Mosca, sorge sul fiume Moscova e come capitale della Federazione Russa è la prima città in Europa per densità di popolazione. Tra i monumenti tipici della città: la Cattedrale di San Basilio, che sorge sulla Piazza Rossa con la caratteristica forma e colore delle sue torri; il Cremlino, fortezza all’interno del centro storico, sede del governo; Parco Gorkij, dove in inverno si tiene la gara di sculture di ghiaccio, la Chiesa di San Nikolaj.
Riga è la capitale della Lettonia, situata alla foce del fiume Daugava, sul mar Baltico. Il centro storico della città è caratterizzato dalla quantità di edifici in Art Nouveau e architettura in legno. Riga è definita la “Parigi del Nord” per i suoi caffè all’aperto e monumenti quali: il Teatro Nazionale dell’Opera, il Castello di Riga, residenza del Presidente lettone; il Duomo, la più grande cattedrale medievale delle Repubbliche Baltiche; la Casa del Gatto, esempio di Art Nouveau caratterizzata dal gatto scolpito sulla punta del tetto; la Casa delle Teste Nere; la Chiesa di San Pietro.
Sofia, capitale della Bulgaria è la terza capitale più antica d’Europa, dopo Atene e Roma. La città ospita 16 centri universitari, tra cui l’Università di Sofia del 1889. Tra i monumenti da visitare: la magnifica cattedrale di Aleksandăr Nevski in stile neobizantino, caratterizzata dalla cupola dorata  e il campanile delle 12 campane; la Chiesa di San Giorgio in laterizio rosso, il più antico edificio della città; la Chiesa di Santa Sofia.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Budapest iscriviti alla nostra newsletter