Vacanze con animali: come prepararsi al viaggio in aereo

Partire per le vacanze è sempre una gioia. Farlo con i propri amici a quattro zampe lo è ancora di più. Ma a quali compagnie rivolgersi? Questa guida vi aiuterà ad organizzarvi in maniera ottimale.

Cane in aereoCane in aereo

Per molti di noi, organizzare le proprie vacanze, significa iniziare a pensare alla possibilità di trascorrere del  tempo con familiari o amici intimi. Sono tanti i viaggiatori legati ai propri animali domestici e quindi interessati ad organizzare vacanze con animali.

E’ infatti scontato che, nell’organizzare le proprie ferie, sia doveroso poter comprendere appieno quale sia il sistema più adatto per non doversi separare dai propri amici a quattro zampe, facendoli diventare i propri compagni di viaggio.
E’ molto importante, però, seguire particolari avvertenze sul viaggiare con il cane o con il gattooppure con altri animali domestici – in particolare per quanto riguarda il trasporto aereo dei nostri amici a 4 zampe.

Viaggiare con il proprio amico a quattro zampe: come fare

Volare con gli animali è diventato sempre più complesso, in particolar modo negli ultimi tempi a causa di alcuni recenti cambiamenti. Di seguito abbiamo quindi deciso di riportare alcune linee guida che potranno rendere questo processo di trasporto animali molto semplice ed intuitivo, rendendo la vostra organizzazione sicuramente più facile sotto ogni punto di vista.

Per prima cosa ciò che va sottolineato è che l’industria dei viaggi raggruppa gli animali in categorie ben distinte e ogni categoria contiene numerose regole e avvertimenti.

  • Assistenza agli animali
  • Animali di supporto emotivo
  • Animali domestici che accompagnano i viaggiatori
  • Animali che viaggiano come bagaglio
  • Animali (sia animali domestici che non) che viaggiano come merci

La regola generale prevede che gli animali di servizio e gli animali di supporto emotivo siano ben accetti sulla maggior parte dei servizi di trasporto pubblico, incluse le maggiori compagnie aeree di linea. Ma le regole per gli animali domestici sono molto più complicate e alcune razze, come ad esempio quella dei cani brachicefalici (ad esempio il carlino, il bulldog o il boxer), sono vietate su molte compagnie aeree. Il consiglio più importante, e quindi il primo che vogliamo darvi, è quello di verificare con il veterinario prima di pianificare le vostra vacanze con il gatto o con il cane.

Trasporto animali aereo: come comportarsi

La possibilità di portare i vostri animali in aereo dipende da molti fattori: razza, grandezza e altri parametri che cambiano in base alla compagnia. Nell’organizzazione del vostro viaggio, in primo luogo dovrete individuare le compagnie aeree che accettano cani e altri tipi di animali domestici, valutando quali sono i requisiti principali richiesti da ognuna di esse. Abbiamo voluto analizzare ciò che richiedono due delle compagnie più utilizzate in Italia: Alitalia e Ryanair.

Viaggiare con gli animaliViaggiare con gli animali

Alitalia, trasporto animali

Alitalia accetta cani in aereo e altri animali domestici solo a determinate condizioni: gli animali (cani, gatti o furetti) possono viaggiare in cabina soltanto in trasportini della grandezza massima di 24x40x20 cm. Questo rappresenta spesso un problema date le  ridotte dimensioni che permettono il trasporto di animali di piccola taglia. Inoltre i documenti necessari per poter portare a bordo un animale sono diversi:

  • Passaporto rilasciato dal veterinario contenente tutte le vaccinazioni effettuate
  • Trasponder di identificazione
  • Tessera sanitaria
  • Microchip
  • Certificato del vaccino antirabbica (Solo per gli USA)

Gli animali con meno di 3 mesi di età non possono viaggiare. Ovviamente il prezzo del biglietto, portando un cane aumenta a seconda del suo peso, del tragitto e di altri fattori. 

Ryanair, animali a bordo non consentiti. Le eccezioni.

Avere a disposizione una gabbietta cani non servirà a molto per quanto riguarda i viaggi con Ryanair. La compagnia irlandese, infatti, ammette, al momento, soltanto cani guida ovvero i cani da assistenza. Sembra che col tempo, probabilmente, la compagnia si adeguerà ai suoi competitors, permettendo di viaggiare insieme almeno ai cani di piccola tagli sui voli Ryanair. Al momento, però, questa non sembra essere una delle aziende più adatte per chi, giustamente, non vuol rinunciare alla compagnia del proprio amico a quattro zampe.

Conclusione

In conclusione, un viaggio assieme ai propri amici a quattro zampe è possibile, basta solo organizzarsi per tempo, seguendo le regole base previste da ogni compagnia.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Milano iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*