Vacanze al mare sul litorale Friulano

Spiagge con dune dorate, fondali bassi e sabbiosi, insenature spettacolari e rocce carsiche, che si tuffano vertiginosamente in mare. E poi, relax, tranquillità, sport, divertimento e l’irresistibile gusto della scoperta. Benvenuti sui lidi friulani, 130 km di costa bagnati dall’ Adriatico e punteggiati da stazioni e località tra loro assai diverse.

Si va da Lignano Sabbiadoro, la “piccola Florida d’Italia”, come la definiva Ernest Hemingway, modaiola e capitale estiva della movida del nordest, alla tranquilla e aristocratica Grado, centro termale e di villeggiatura molto apprezzato fin dal tempo degli imperatori austroungarici. Negli ultimi lustri, l’offerta turistica del litorale friulano ha fatto passi da gigante, arrivando a proporre strutture alberghiere di ottimo livello, impianti sportivi e ricreativi modernissimi e un nutrito programma di iniziative culturali, che promuovono il territorio a 360 gradi. Sulle spiagge, oltre a una vivace animazione, si trovano scuole di nuoto, canoa, windsurf; si tengono lezioni di aquagym, ginnastica dolce; si provano emozioni forti col parafly e altri divertimenti acquatici. Lignano tradisce una particolare vocazione alla vacanza per famiglie, coi suoi 8 km di sabbia dorata, fondali bassi, mare più che tranquillo e la presenza di ben sei parchi tematici uno diverso dall’altro. Grado vanta invece un particolarissimo microclima, che la vede tra i centri più soleggiati d’Italia, con un’aria molto ricca di iodio, antiche terme e un Centro Termale Acquatico, che rappresenta un vero e proprio paradiso di benessere. Qui, si trovano una piscina ergonomia di 85 metri, dotata di idromassaggio, cascatelle d’acqua, vasche termali, giochi e trampolini. Da non perdere, naturalmente, è una passeggiata nel fiabesco centro storico, mosso da calli, viuzze e angoli intriganti. Chi ama la scoperta, il trekking, la natura selvaggia può spingersi infine lungo il tortuoso percorso costiero, che sfocia a Trieste, dove si può godere di un magnifico panorama scandito da rocce a picco sul mare. D’estate, la costa si anima di bagnanti e piccoli stabilimenti balneari, tra cui spicca, come nota curiosa, il Pedocin , l’unica spiaggia d’Europa ad aver mantenuto settori separati per uomini e donne. Proprio come al tempo degli imperatori austroungarici.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Lignano Sabbiadoro iscriviti alla nostra newsletter