Vacanze al mare da Le Castella a Cariati

Annidato sulla costa ionica della Calabria, a una decina di chilometri da Isola Capo Rizzuto, il piccolo borgo di Le Castella sembra un sogno sospeso tra cielo e mare.

Annidato sulla costa ionica della Calabria, a una decina di chilometri da Isola Capo Rizzuto, il piccolo borgo di Le Castella sembra un sogno sospeso tra cielo e mare.
Le spiagge, appartate e dal sapore lunare, si aprono lungo una stretta striscia di litorale ombreggiato da macchia mediterranea. A Le Castella, investire il tempo non è un problema; tra un tuffo e una seduta di tintarella, si può approfittare delle visite guidate al possente Castello Aragonese, che ne domina la baia, in cui rivivono le gesta di predoni del mare e valorosi guerrieri; setacciare i negozi di ninnoli e artigianato artistico; il forno a legna con pagnotte profumate e fragranti e i tanti negozietti pieni di golosità regionali. Oppure, spiare l’arrivo dei pescatori dal mare e concedersi un’escursione in barca nell’ area marina protetta di Capo Rizzuto.

Chi ama la storia della Magna Grecia e l’archeologia, può spingersi a Crotone, l’antica Kroton, patria dell’atleta Milone e sede della scuola di Pitagora. La città sorge su un promontorio roccioso affacciato sul mar Ionio, poco distante da Capo Colonna e dai resti del tempio di Hera Lacinia. Il suo possente Castello cinquecentesco occupa il sito dell’antica acropoli e in una delle sue torri, ospita il Museo Civico. Nel sottostante quartiere medievale, si annidano invece il Duomo e il bellissimo Museo Archeologico, con reperti greci e romani, tra cui il ricco diadema aureo di Hera Lacinia.

Risalendo la costa ionica in direzione nord, si incontrano Cirò Marina, appendice balneare dell’omonimo comune collinare, dove si produce l’inconfondibile nettare rosso doc, erede dell’antico cremissa, che, nell’antichità, veniva offerto ai vincitori dei Giochi di Olimpia. Non lontano dal borgo di pescatori, spuntano i resti del tempio dorico di Apollo Aleo, risalenti al V secolo a.c., ennesima chicca per gli amanti di reperti antichi. Cirò è rinomata non solo per il vino, ma anche l’olio extravergine, le angurie e una specialità tipica: la mustica , preparata con i bianchetti di alici e le sardelle essiccati e messi sott’olio con il peperoncino.

Altro paesino meritevole di una visita, sempre risalendo la costa verso nord, è Cariati, il cui nucleo medievale se ne sta appollaiato su un’altura cinta da mura, con torri e porte d’accesso. La parte moderna si allunga invece sul sottostante pendio e arriva praticamente al mare.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Calabria iscriviti alla nostra newsletter