Vacanza Barbados: diving e immersioni tra relitti

I sub troveranno nel mare di Barbados un ambiente privilegiato per fare immersioni e scoprire il fascino del diving. Oltre ad ammirare spettacolari fondali e specie marine di rara bellezza, molti sono i relitti di navi naufragate che offrono un inedito habitat in cui fare immersioni.

Agli emozionanti incontri con le creature marine, i fondali di Barbados affiancano decine di relitti naufragati secoli orsono, su cui effettuare immersioni anche in notturna: Carlisle Bay, ad esempio, fra i 6 relitti sepolti nelle sue acque ospita anche il Berwin, una barca da rimorchio affondata nel 1919 che riposa a 25 piedi di profondità. Il famoso relitto Stavronikita, invece, è consigliato solo a subacquei esperti vista la sua posizione a 140 piedi di profondità, nel cuore del noto Folkestone Marine Park. I diver di tutto il mondo sono attratti anche da Friars Craig e Pamir, fregate gemelle affondate a ovest dell’isola. In particolare, i resti di Friars Craig sono sparsi lungo un miglio a ovest e a sud dell’isola e sono diventati habitat naturale di centinaia di tartarughe marine e razze. Oltre a scoprire fondali e relitti di Barbados con immersioni diurne e notturne, presso i centri diving di Barbados si effettuano le emozionanti immersioni in corrente, nella costa sud, ad esempio nello spot Caribbee, dove è facile incontrare barracuda, razze aquila e tartarughe a partire già da 60 piedi di profondità. Molti operatori e centri diving, inoltre, offrono corsi introduttivi per principianti e immersioni giornaliere per i sub più esperti. Chi volesse conseguire il brevetto può farlo partendo dal livello base PADI Open Water Diver fino a conseguire il certificato da Rescue Diver, Dive Master e perfino Instructor.

Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a