Guida dell’Umbria

Verde, rigogliosa e raggiante, l'Umbria è una delle mete turistiche più amate per weekend, gite fuoriporta e immersioni nella natura. 

Assisi, Altare della Basilica InferioreAssisi, Altare della Basilica Inferiore

Suddivisa nelle province di Perugia e Terni, l’Umbria è terra di spiritualità, di arte, di cultura che si perdono nella notte dei tempi. Pur non avendo sbocchi sul mare, questa regione è ricca di acqua, grazie ai fiumi Tevere e Velino, ingrossati dai numerosi affluenti. Dall’incontro del Tevere con il Nera, nasce la Cascata delle Marmore, imponente muro d’acqua a tre salti. Sempre a proposito di acqua, in Umbria si trova il più grande lago dell’Italia peninsulare, cioè il Lago Trasimeno, all’interno del quale sono presenti tre isole: l’isola Polvese, l’isola Maggiore e l’isola Minore. Il capoluogo di regione, Perugia, è una città dalla grande vivacità culturale e sociale, centro di eventi attesissimi – ad esempio l’annuale Eurochocolate – e dal centro storico molto adatto a passeggiate da trekking urbano. E’ una città a misura d’uomo eppure cosmopolita, piacevole da ammirare grazie ai monumenti che vi si incontrano: la Cattedrale di San Lorenzo, la Fontana Maggiore, le Mura di Perugia (etrusche e medievali) e i maestosi palazzi cittadini (Palazzo dei Priori, Palazzo Gallenga Stuart, il Collegio del Cambio ed altri ancora). Basta percorrere qualche chilometro per immergersi in una delle pagine più importanti della spiritualità in Italia: ad Assisi sorge la Basilica di San Francesco. Ogni anno migliaia di pellegrini raggiungono questi luoghi di preghiera ma anche di arte, nei pressi del Monte Subasio.

 

Anche a Terni non manca un discreto afflusso turistico, dovuto alla presenza di resti archeologici ma anche alla devozione a San Valentino, patrono della città e protettore degli innamorati. Altre cittadine che valgono una visita sono Norcia, Foligno, Spoleto, Todi, Orvieto e, soprattutto nel periodo natalizio, bisogna assolutamente andare ad ammirare l’enorme Albero di Natale di Gubbioformato da luci posizionate sul Monte Igino. Numerosi e di buon livello gli agriturismo in Umbria, un must dell’ospitalità di questa regione verde. Altra caratteristica peculiare è il rapporto con la musica che si manifesta in grande durante l’Umbria Jazz, evento che si svolge annualmente a Perugia sin dagli anni ’70. Per una full immersion nella natura, non ci si può perdere i sei parchi naturali regionali in Umbria: Parco del monte Cucco, Parco del monte Subasio, Parco del Lago Trasimeno, Parco di Colfiorito, Parco fluviale del Tevere e Parco fluviale del Nera. Volendo considerare il Parco nazionale dei Monti Sibillini, di pertinenza anche marchigiana, si comprende quanto sia ricca l’Umbria di territori da esplorare a 360°, che si parli di natura o di architettura.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Umbria iscriviti alla nostra newsletter