Turismo in Polonia, con gli europei di calcio turisti in aumento

Centro storico di Cracovia ©Grzegorz Zak
Centro storico di Cracovia ©Grzegorz Zak

La Polonia aspetta con trepidazione il campionato europei di calcio che in estate dovrebbe far lievitare le presenze nel Paese. I polacchi, infatti, sono tra gli organizzatori dell’evento insieme all’Ucraina.

Nel 2011 gli arrivi in Polonia sono aumentati del 4,4% in confronto all’anno precedente. A contribuire all’incremento anche gli italiani che hanno scelto il Paese di Papa Wojtyla ampliando la percentuale a circa l’11%. Quest’anno, grazie al campionato europeo di calcio, le aspettative sono molto più elevate.

Secondo le ultime stime, la Polonia dovrebbe ospitare circa un milioni di ospiti durante le prime fasi del campionato di calcio, presenze che saranno molto più numerose nella settimana decisiva. Le mete più gettonate dai turisti sono ovviamente Varsavia, con i suoi tesori ma anche Cracovia, grazie anche alla presenza degli azzurri, è una delle destinazioni più gradite.

A proposito di Cracovia, questa è una delle mie prossime destinazioni. Non sono mai stata in Polonia e non conto di andarci durante la manifestazione calcistica perché penso di non poter visitare la città come vorrei (anche perché immagino che le speculazioni non mancheranno).  E’ una città che mi è stata caldeggiata da un’amica che, una volta recatasi in Polonia, non si è limitata solo a visitare le città più blasonate (come Varsavia)  ma ha scelto anche Cracovia. Me ne ha parlato molto bene al punto che l’ho inserita tra le città da visitare al più presto.

Ritornando alle stime sul turismo in Polonia, tra le città che si aspettano un grande afflusso c’è anche Breslavia, Danzica e Poznan (sedi delle partite). Gli italiani in Polonia sono molto graditi grazie alla capacità di spesa giornaliera pro capite che si aggira intorno ai 92 euro al giorno (terzi dopo ucraini e bielorussi).

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 397 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

2 Commenti

  1. HARD CANDY does not go all in the same way attended frantic, in the center, unlike other local krakow menu provides for a cocktail normal 350zloty a huge sum compared to the usual 25 zloty a drink. in my case me and my friend we were approached in a totally causal 2 girls and we moved with them in this place, after that on their advice we order a drink (without wading through the menu used to the low cost of the drinks) we find an account (no receipt ovviammete) of 1000 zloty and with no way out we were forced to pay a thousand adventures to find the money. stay away from hard candy!! THIEVES SCAMMERS THE POLICE DOES NOT ALLOW ANYTHING AND EVERYTHING!!

  2. non andare all HARD CANDY nella stessa via del frequentato frantic , in pieno centro,diversamente dagli altri locali di cracovia il menu prevede per un cocktail normalissimo 350zloty una cifra enorme rispetto ai soliti 25 zloty a drink . nel mio caso io e un mio amico siamo stati avvicinati in maniera totalmente causale da 2 ragazze e ci siamo spostati con loro in questo locale , dopo che su loro consiglio ordiniamo da bere ( senza guadare il menu abituati al basso costo delle consumazioni ) ci ritroviamo un conto (senza scontrino ovviammete) di 1000 zloty e senza via d uscita siamo stati costretti a pagarlo tra mille peripezie per reperire i soldi . stare lontani dall hard candy !!!!! LADRI TRUFFATORI LA POLIZIA NON FA NIENTE E PERMETTE TUTTO CIO !!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*