TUI, le vacanze su Groupon rovinano il brand

TUI no Groupon
TUI no Groupon

Non arrivano buone notizie per Groupon dal Regno Unito. Due dei tour operator più importanti, TUI e BA, non gradiscono i voucher di Groupon e non intendono operare con la corporate di coupon più nota al mondo.

John Wimbleton, specialist and activity sector managing director  di TUI, sostiene che su Groupon il brand corre il pericolo di perdere valore. Una minaccia che il dirigente dice di volere scongiurare per la propria azienda.

Sulla stessa lunghezza d’onda di Wimbleton si trova anche il responsabile commerciale di BA per il Regno Unito e l’Irlanda, Richard Tams. “il modello di Groupon” afferma “è un vantaggio solo per la società di coupon ma non per chi fornisce il valore”.

D’altronde, come affermato dallo stesso Wimbleton di TUI, ogni anno molte società (tra queste la stessa TUI) mettono a disposizione dei propri utenti tantissime opportunità per viaggiare a prezzi contenuti. Il modello Groupon non lascia il giusto margine di guadagno ai tour operator che, nel caso di TUI e BA, preferiscono “coccolare” la propria clientela cercando di fidelizzarla e di offrire prodotti sempre più a misura di utente che non può basarsi solo sullo prezzo scontato.

Il futuro prossimo sembra possa passare da forme di risparmio provenienti direttamente dal tour operator senza l’ausilio di piattaforme terze, Groupon e simili, che prestano attenzione solo al proprio business con buona pace degli utenti che spesso sono provenienti proprio da tour operator.

Alcune OTA, come Expedia, invece sembrano non essere in perfetta sintonia con TUI e BA. Expedia non solo ha creato una partnership con Groupon ma da qualche giorno ha introdotto sulla propria piattaforma i voucher a prezzi irresistibili.

Chi avrà ragione? Volendo parafrasare un detto delle mie parti “il risparmio è un cattivo guadagno” è plausibile che alcuni tour operator anche del blasone di TUI e BA abbiano   preso le contromisure ad un modello di business sempre più aggressivo, come quello di Groupon, che molti analisti dicono essere vicino al collasso. Per quanto riguarda Expedia, bisognerebbe conoscere più da vicino il progetto e soprattutto la finalità per poter esprimere delle considerazioni.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*