Italia al secondo posto tra i Paesi più cercati in Europa

Secondo i dati sulle ricerche dei voli aerei (provenienti dal più grande metasearch internazionale di voli), anche per i primi mesi del 2021 la prestazione italiana sembra essere incoraggiante.
Ricerca voli aerei Paesi europei 2021
Ricerca voli aerei Paesi europei 2021

Il 2020, come già sappiamo, è stato un anno critico, soprattutto per il settore turistico: a pochi mesi dall’inizio del 2021 gli operatori gridano ancora all’emergenza e la ripartenza sembra ancora lontana, nonostante la stagione primavera-estate sia alle porte.

Mentre lo sviluppo di un passaporto sanitario europeo è ancora in discussione e i primi corridoi turistici prendono forma, le performance dell’Italia danno una timida speranza per il futuro. Già nel 2020, secondo l’UNWTO, il Belpaese ha subìto un calo di turisti stranieri inferiore rispetto a quello di altri Paesi, perdendo “solo” il 51% degli arrivi e diventando, così, la seconda destinazione turistica al mondo.

«La pandemia ha causato un crollo del Turismo mondiale, ma anche un vero e proprio terremoto in classifiche consolidate da tempo» Luca Martucci

Considerando che l’Italia era ferma al quinto posto da molti anni (dopo Francia, Spagna, Stati Uniti e Cina), tale “rimescolamento” potrebbe trasformarsi in un’opportunità. O forse, dovremmo fare in modo che lo diventi.

Secondo i dati sulle ricerche dei voli aerei (provenienti dal più grande metasearch internazionale di voli), anche per i primi mesi del 2021 la prestazione italiana sembra essere incoraggiante.

Ricerca voli aerei Paesi europei 2021
Ricerca voli aerei Paesi europei 2021

L’Italia attualmente è il secondo Paese più cercato in Europa, mentre è quinta a livello mondiale dopo Stati Uniti, Russia, Spagna e Brasile. Il 12% dei viaggiatori di tutti il mondo sta cercando voli per raggiungere la penisola e dal primo gennaio ad oggi le ricerche sono lentamente (ma costantemente) aumentate ad un tasso medio del 3%.

Siamo ancora molto lontani dal recuperare i valori pre-Covid (le ricerche di gennaio 2020 erano sette volte quelle di gennaio 2021), ma si può affermare che c’è un forte interesse per il nostro Paese, abbastanza forte da superare dei competitor importanti, come i Paesi mediterranei (Francia, Grecia e Turchia in primis).

Ai primi posti tra le Regioni più cercate ci sono Lombardia (22% delle ricerche) e Lazio (18%), grazie al grande traffico dei capoluoghi; seguono Sicilia (17%), Veneto (8%) e Campania (8%). In particolare, oltre agli aeroporti di Roma e Milano (che insieme rappresentano il 38% delle ricerche totali), i viaggiatori sembrano essere maggiormente interessati alle città di Catania, Napoli, Palermo, Venezia, Bari e Bologna. Importanti risultati anche per gli aeroporti di Cagliari, Torino e Lamezia Terme.

Distribuzione ricerche tra le regioni italiane
Distribuzione ricerche tra le regioni italiane

Questo tipo di informazioni rispecchia l’interesse dei viaggiatori verso una determinata destinazione, proiettando la programmazione del viaggio a date future. Al momento, infatti, i viaggi sono ancora fortemente limitati, ma è importante sapere che nei primi due mesi dell’anno ci sono stati più di 10 milioni di utenti interessati al nostro Paese: interesse che andrebbe coltivato, consolidato e alimentato, fino al momento in cui l’Italia riaprirà le porte al turismo.

Pubblicato in ,

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*