Chiude “Prenota su Google” per gli hotel

L'opzione "Prenota su Google" per gli hotel chiude a partire dal 25 maggio per basso utilizzo da parte di partner e consumatori.
Prenota con Google
Prenota con Google

Lanciata da Google nel 2015 per facilitare le transazioni per hotel e agenzie di viaggio online i cui siti non erano ottimizzati per il Web mobile, che all’epoca stava iniziando a superare i desktop per l’utilizzo di Internet, il 25 maggio Google chiude l’opzione per scarso utilizzo.

I partner che offrono il link Prenota su Google rimangono ma le informazioni sulla prenotazione e sul pagamento vengono acquisite in un modulo ospitato da Google e quindi trasmesse direttamente al partner.

“Ma nel tempo, abbiamo visto che la maggior parte delle persone preferisce prenotare direttamente sui siti Web dei partner, sia tramite l’hotel stesso che con un’OTA. Pertanto, a maggio, chiuderemo la funzione Prenota su Google per gli hotel mentre continuiamo a investire in miglioramenti più ampi al nostro prodotto di ricerca di hotel”.

Quasi un anno fa, nel marzo 2021, Google ha eliminato le commissioni per i link di prenotazione di hotel , in modo che gli hotel e le agenzie di viaggio online possano apparire nello strumento di confronto dei prezzi senza la necessità di essere un inserzionista a pagamento.

La società afferma che la risposta a tale cambiamento è stata positiva e che “gli utenti interagiscono maggiormente con i contenuti e tutti i tipi di partner, dalle OTA ai singoli hotel, stanno vedendo vantaggi grazie all’aumento del traffico, rispetto alla precedente esperienza di soli annunci”. 

Al contrario, il portavoce afferma che Book on Google ha avuto uno scarso utilizzo da parte sia dei partner che dei consumatori. Alla domanda se l’interesse per Prenota su Google è diminuito da quando i link di prenotazione gratuiti sono stati lanciati lo scorso anno, Google non ha commentato, ma ha affermato che la società ha spostato le risorse per concentrarsi sulle integrazioni dei link di prenotazione.

Google non condividerà i dati relativi al numero di partner che hanno iniziato a utilizzare Prenota su Google quando è stato lanciato nel 2015 o quanti lo utilizzano oggi, né condividerebbe i dettagli sull’utilizzo dei collegamenti da parte dei consumatori.

La società ha iniziato a informare i partner che l’opzione sarà eliminata a fine maggio ma afferma di prevedere un impatto minimo poiché il coinvolgimento è stato basso. Coloro che hanno utilizzato Prenota su Google vedranno le loro campagne esistenti convertite in link alle pagine di destinazione standard.

A settembre Google ha aggiornato la sua funzione di ricerca e prenotazione di tour, attività e attrazioni con il lancio di “Cose da fare “. Quella nuova offerta, con link di prenotazione sia gratuiti che a pagamento da una vasta gamma di commercianti, ha sostituito “Prenota con Google”, che aveva un solo commerciante per acquisire le prenotazioni per ogni tour o attrazione.

(fonte Phocuswire)

Pubblicato in

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*