Tour e food a Matera: l’arte del pane nei Sassi

Boscolo Tour Operator propone un pacchetto vacanza esperienziale "Matera e l'arte del pane". Una tre giorni, con servizio Concierge, dove sarà possibile conosce la città dei Sassi e apprendere le antiche tecniche dell'arte del pane di Matera, in Basilicata.

Vista di San Pietro Caveoso, Matera (Sassi di Matera), Capitale Europea della Culture 2019Vista di San Pietro Caveoso, Matera (Sassi di Matera), Capitale Europea della Culture 2019

Per conoscere l’Italia bisogna, almeno una volta, visitare Matera in Basilicata, la “Città dei Sassi” con i caratteristici labirinti scavati nella roccia. Affacciarsi la sera dal belvedere di Piazza Vittorio Veneto, quello seminascosto sotto i tre archi, è certamente un’esperienza indimenticabile in tutte le stagioni. A Natale, la Città dei Sassi si presenta come un presepe. Un’esperienza unica.

Boscolo Tour Operator propone un pacchetto vacanza “Matera e l’arte del pane” che si compone di due notti e tre giorni duranti i quali, non solo è possibile vedere da vicino la “Città dei Sassi” ma anche apprendere l’arte del pane di Matera che rappresenta uno degli ingredienti principi del food della città lucana.

Il pane di Matera

Il pane di Matera è rigorosamente ottenuto dalla farina di semola che gli restituisce quel colorito giallognolo. Oltre al colore e, ovviamente al sapore, il pane ha una forma particolare, a mo’ di panettone. E’ realizzato in diverse pezzature ed è facilmente reperibile nei locali con somministrazione alimentare o nei numerosi forni della città.

Matera e l’arte del pane

Giorno 1: Verso Matera: i tesori del passato

Prima di giungere in Basilicata, a Matera, la famosa città dei Sassi, lasciatevi conquistare dalle tante bellezze della sua provincia. Tra queste spicca la cittadina di Montescaglioso, un importante centro storico e culturale, dove ammirare l’Abbazia benedettina di San Michele Arcangelo e il Parco delle Chiese Rupestri; da vedere anche e il Villaggio neolitico di Murgia Timone, per visitare antichi luoghi di culto e godere di un’impareggiabile vista dal belvedere.
Arrivati a Matera, per cena potete provare il 900 Restaurant, che propone prodotti tipici lucani e rivisita i piatti della tradizione con gusto innovativo.

Giorno 2: Matera: i Sassi e l’arte del pane

Fiore all’occhiello della gastronomia locale, il pane di Matera è apprezzato per il suo gusto genuino e per l’inconfondibile profumo. Nel migliore forno di Matera, l’esperienza per voi prenotata e inclusa, vi farà scoprire le antiche tecniche per la preparazione di pane e focacce, che potrete poi degustare appena sfornate e accompagnate da un buon bicchiere di vino.

Matera è nota per custodire negli storici rioni dei Sassi uno dei nuclei abitativi più antichi del mondo, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Abitata fin dal paleolitico, ha il suo nucleo nel Sasso Barisano e nel Sasso Caveoso, separati tra loro dallo sperone roccioso della Civita. Le case scavate nella roccia, le chiese e le cisterne punteggiano un luogo dalla suggestione unica, che racchiude in sé un patrimonio di tradizioni da scoprire. Nel pomeriggio vi suggeriamo di visitare il Piano, il nucleo abitato sopra i Sassi, e la Civita, cioè lo sperone di roccia che si estende tra i due complessi di Sassi. Per cena potete assaggiare la cucina casereccia del ristorante Stano, che propone i prodotti tipici del territorio.

Pane di Matera @Foto Anna Bruno/FullTravel.itPane di Matera @Foto Anna Bruno/FullTravel.it

Giorno 3: Matera: in viaggio nella storia

Per concludere la vostra vacanza in Basilicata nel migliore dei modi, vi consigliamo di dedicare la mattina alla scoperta delle cisterne che per secoli hanno provveduto al fabbisogno idrico della città. Tra queste spicca il Palombaro Lungo, ossia la più grande cisterna custodita nella città di Matera. Interamente scavata a mano a partire dal XVI secolo e situata sotto piazza Vittorio Veneto, nel cuore della città, questa enorme cisterna veniva utilizzata per provvedere all’approvvigionamento idrico delle costruzioni poste nei pressi della piazza. La cisterna ha una capacità di 5 milioni di litri di acqua, tant’è che nel corso del tempo non ha solo raccolto l’acqua piovana, ma anche quella proveniente da una fonte naturale situata sulla collina di Lapillo. Oggi, con apposite passerelle, è possibile scoprire un capolavoro ingegneristico le cui pareti furono ricoperte di coccio pesto, ossia uno speciale intonaco che le ha rese impermeabili. Nel raggiungere la cisterna scoprirete vie punteggiate di botteghe artigianali nelle quali si realizzano il cucù, il fischietto benaugurante simbolo di Matera, e le pupe dipinte a mano, ottimi souvenir da portare con sé.

Il pacchetto comprende

Il pacchetto vacanze include: lezione sull’antica tradizione del famoso pane di Matera e su come prepararlo, 2 notti in hotel, assicurazione medica e sul bagaglio, servizio Concierge. Il servizio di Consierge è il fiore all’occhiello di questa nuova formula di viaggio: un team di esperti è al servizio del cliente h24 e 7 giorni su 7.

Costo a persona: a partire da € 175.

Acquista il pacchetto “Matera e l’arte del pane”

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Basilicata Matera iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento