Tassa di sbarco Isola del Giglio: prezzo aumentato

Arrivare sull'Isola del Giglio quest'anno costerà di più: sono stati varati gli adeguamenti di prezzo relativi alla tariffa della tassa di sbarco.

L’Isola del Giglio ha varato gli adeguamenti tariffari relativi al prezzo da pagare quale tassa di sbarco, con effetti a partire dal 15 febbraio 2013.
L’obolo non è certo una novità, dal momento che si tratta di una misura amministrativa già in vigore da tempo.
Si è tuttavia proceduto a modificare la tariffa, innalzandola da 1 euro a 1,50 euro a persona.
Lo stesso avverrà anche per chi arriverà a Giannutri.
Chiunque approderà sull’isola del Giglio dovrà dunque corrispondere la tassa di sbarco alla compagnia di navigazione scelta, a prescindere dalla durata delle permanenza sull’isola.
Saranno esentate solo alcune categorie di persone: i residenti; gli studenti pendolari; i lavoratori; le persone che rientrano nel nucleo familiare di chi ha pagato l’imposta municipale propria (e che, dunque, vengono equiparati in tal senso ai residenti); personale per servizio medico; serivzi di polizia e antincedio; personale di trasporto funebre; dipendenti delle compagnie di navigazioni solo se durante lo svolgimento dell’attività lavorativa.

Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a