Tai Chi nel bosco di Carrega

Tornare a sintonizzarsi con il proprio respiro. Dimenticare lo stress e dedicare una giornata a se stessi per ristabilire un contatto con le energie e la parte più profonda di sé. In una parola, o forse tre, Tai Chi Chuan.

Il parco di Carrega © Diritti riservatiIl parco di Carrega © Diritti riservati

L’ antica arte marziale dai movimenti lenti e armoniosi, che agli occhi dei profani appare più simile a una danza che a una tecnica di combattimento, si presenta ad esperti ma anche a quanti desiderano avvicinarsi per la prima volta ai suoi segreti sabato 24 maggio, all’interno dei Boschi di Carrega, per uno stage di una giornata, dalle ore 9 alle 18, guidato da Tiziana Castelluccio. Un momento di recupero psico-fisico da dedicare a se stessi, nella splendida, riposante cornice di un bosco secolare, condividendo la propria esperienza con altri appassionati.
Il ritrovo è alle 9 di mattina (si consiglia un abbigliamento comodo) e il programma si articola in diversi momenti: meditazione taoista, i cinque esercizi fondamentali, lo studio della forma fissa e l’introduzione alla forma 37. Le tecniche di rilassamento e di respirazione eseguite durante la concatenazione dei movimenti consentono lo svilupparsi della forza interiore, chiamata Chi, che in questa disciplina si contrappone alla forza muscolare, considerata più limitata. Il Tai Chi Chuan è anche chiamato “yoga cinese”, in quanto il ritmo costante e l’estrema lentezza con cui sono ripetuti i movimenti di rara precisione, elastici e leggeri, portano coloro che li stanno praticando a uno stato di meditazione.
Nel corso della giornata sarà offerta una merenda nel bosco, preparata con alimenti naturali e in perfetta sintonia con il tono della situazione.
La manifestazione è aperta a tutti livelli. Il costo dello stage è di 30 euro. Il pranzo, servito in loco, è compreso nella quota di iscrizione.


Vedi anche » ,

Informazioni utili

Cosa vedere a Carrega   Dove dormire a Carrega
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Carrega iscriviti alla nostra newsletter