Cosa vedere e cosa fare a Stoccolma, capitale della Svezia

Bionda regina del Nord, Stoccolma, capitale della Svezia, una delle città più belle e affascinanti del Vecchio Continente, scandita da 14 isolette, quasi impercettibili a chi la visita, e adagiata nel punto in cui il lago Melaren sfocia nel Mar Baltico. Uno spettacolo nello spettacolo. 

Panorama di Stoccolma, splendida capitale della Svezia ©Henrik Trygg/imagebank.sweden.sePanorama di Stoccolma, splendida capitale della Svezia ©Henrik Trygg/imagebank.sweden.se

Un viaggio a Stoccolma porta alla luce le molte sfumature di una città che, negli ultimi anni, ha saputo ritagliarsi uno spazio d’elezione tra le capitali europee, svelando un volto molto più dinamico che in passato. Alcuni consigli su cosa vedere, cosa fare, come muoversi, dove dormire e mangiare a Stoccolma.

Stoccolma è una città particolare già per via della sua conformazione: sorge infatti su 14 isolette collegate tra loro da ponti e si affaccia sul Mar Baltico, al cospetto di tutta una serie di costellazioni di isole anche molto piccole, osservabili tramite una gita in battello. Attorno,  quello che gli abitanti chiamano il “giardino delle rocce”: l’Arcipelago,  una spruzzata di 30mila isole, atolli, spuntoni rocciosi punteggiati da cottage color vino, dove, nella bella stagione, il via vai di vele e sartiami è a dir poco impressionante.

Monumenti e punti di interesse di Stoccolma

L’arcipelago di Stoccolma

Non si può andar via dalla città senza l’escursione dell’Arcipelago di Stoccolma che permette di deliziarsi con panorami incantevoli tra le centinaia di isolette e le meravigliose casette. Anche se il vostro periodo a Stoccolma è abbastanza ridotto, una gita in una delle migliaia di isole che compongono l’arcipelago, è fortemente consigliata. Le isole, dalle diverse forme e grandezze, sono punteggiate di case pittoresche ed alcune di esse sono abitate durante tutto l’anno. L’arcipelago viene comunemente suddiviso in settentrionale, centrale e meridionale. Vahholm è un’isola abitata durante tutto l’anno ed è una delle più rappresentative per meglio comprendere le altre isole. Fjaderholmarna, invece, è l’isola più facilmente raggiungibile (circa 25 minuti via mare). L’attracco del traghetto su terraferma è Nybroplan

Il centro di Stoccolma: Gamla Stan

Il centro cittadino conserva una serie nutrita di monumenti ragguardevoli e ben conservati, attraverso i quali si può leggere agevolmente la storia di Stoccolma, partendo dal cuore medievale di Gamla Stan (l’isolotto più antico) e Riddaholmen, i cui insediamenti datano XIII secolo e rappresentano il nucleo storico più grande e meglio conservato d’Europa, con monumenti come il Palazzo Reale con i suoi interni così sontuosi e ricchi da rendere immediato il paragone con l’austero minimalismo dell’ambiente circostante.e le sue sale espositive, tra cui quella del Tesoro, dove sono esposti i Gioielli della Corona, e l’Armeria Reale. Ma in centro, ci sono anche il Museo Nobel; il Riddaruset, Palazzo della Nobiltà adibito anticamente a sessioni parlamentari.

L’ambiente cittadino, si può molto facilmente visitare semplicemente passeggiando: non c’è luogo troppo distante o troppo impervio che non possa essere raggiunto a piedi. Gamla Stan (o Stadsholmen) è la maggiore delle isole di Stoccolma ed è caratterizzata da palazzi storici, quartieri residenziali e dalla Cattedrale

Il Municipio di Stoccolma

Il Municipio  di Stoccolma con la sua svettante torre quadrata, che domina lo skyline cittadino, e le famose Sala Blu e Sala Dorata, dove ogni anno, il 10 dicembre, si tiene il banchetto di gala per l’assegnazione dei Premi Nobel. Ma il centro di Stoccolma è magico anche per l’intreccio di vicoli, stradine, saliscendi, piazzette, passaggi nascosti dove si annidano locande, pub, bottegucce e curiosità di ogni tipo, e dove fioriscono i mercatini e le mille luci del Natale.

Palazzo Reale: Kungliga Slott

Il palazzo reale di Stoccolma, noto con il nome di Kungliga Slott, è stato costruito nel XVIII secolo su un altro edificio andato distrutto da un incendio. Come molti palazzi imponenti, la sua costruzione ha subito più fasi ed è stato insediato solo a partire da 1754. Il Palazzo è raggiungibile dalla fermata MetroGamla Stan” ed è visitabile, tranne durante le visite di Stato che comporta la chiusura di alcune stanze, durante tutto l’anno. Il palazzo contiene tre musei con cimeli rappresentanti gli sfarzi della casa reale svedese.

Musei di Stoccolma 

I musei dell’arte a Stoccolma

Gli amanti dell’arte potranno perdersi tra le gallerie del Museo d’Arte Moderna e del Museo Svedese di Architettura, entrambi ospitati dall’isola di Skeppsholmen, mentre chi è affascinato dalle storie di mare troverà il giusto appagamento al Museo Vasa.

Museo d’Arte Moderna e Museo Svedese di Architettura

Entrambi i musei sono situati sull’isola di Skeppsholmen, ospitati da un edificio militare. Rappresentano l’icona del design svedese . Nel Museo di Arte Moderna è possibile vedere una collezione di Picasso, opere di Dalì e Matisse e “Il modello rosso” di Magritte.  Nel Museo di Architettura si trova la mostra permanente sulla storia dell’urbanistica svedese. Il museo ospita anche periodiche mostre del settore.

Museo Vasa

Il Museo Vasa raccoglie la storia e il relitto della nave da guerra “Vasa”, salpata in un giorno del 1628 ma affondata al largo di un solo miglio dalla costa.  Il percorso del museo si snoda tra ricostruzioni reali e multimediali di quella che fu una tra le più grandi sciagure dell’epoca che interessò la Marina Svedese. Il museo è aperto tutti i giorni, dalle 10,00 alle 17,00 con apertura prolungata durante l’estate. E’ raggiungibile con il Bus 47 o 69 dalla stazione centrale.

Museo Nazionale della Belle Arti

Il Museo Nazionale delle Belle Arti di Stoccolma ospita collezione di dipinti relativi a più epoche. Sono presenti le opere più importanti dei pittori svedesi Zorn e Larsson.  All’interno anche un’esposizione del design svedese.

Panorama di Stoccolma, splendida capitale della Svezia ©Ola Ericson/imagebank.sweden.sePanorama di Stoccolma, splendida capitale della Svezia ©Ola Ericson/imagebank.sweden.se

Il design di Stoccolma

Ciò che più sta caratterizzando una definizione di Stoccolma mondialmente riconosciuta, soprattutto negli ultimi anni, è certamente il comparto del design; proprio per questo Stoccolma pullula di negozi in cui fare shopping per la casa, per l’ufficio, per il gusto di poter possedere un oggetto particolare. Sono sopratutto le zone di City e di Östermalm ad ospitare showroom e negozi di design; i quartieri dello shopping, di abbigliamento e non solo, si trovano per lo più su queste isole, oltre che su Södermalm, comparto più easy ma sempre molto accattivante. Tutti si connotano come quartieri modaioli e dalla frizzante vitalità, anche se il quartiere di maggior richiamo per i giovani è SoFo (che vuol dire a sud di Folkungagatan). Un posto magico, popolato di artisti e stilisti: creatività alle stelle! Nulla di meglio che girarlo a piedi, tra viuzze e vetrine, per poi ristorarsi in uno dei tanti piccoli bar o pub di cui sono costellate le strade. Sempre a proposito di locali, la nightlife di Stoccolma è vivace ovunque ma risplende nei Kungsträdgården, Berzeli Park e Stureplan.

Parchi urbani a Stoccolma

Altro punto di forza di Stoccolma sono i parchi urbani, raggiungibili anche a piedi e pieni di curiosità. Djurgarden, per esempio, con il suo parco popolato di fauna nordica; il villaggio-museo all’aperto di Skansen, dove gli ambienti fedelmente ricostruiti e i figuranti in costume d’epoca fanno rivivere mestieri e usi antichi; il Vasamuseet, Museo Vasa, che custodisce l’imponente vascello reale colato a picco nel 1628 nella rada cittadina, proprio mentre affrontava il battesimo del mare. Il meraviglioso Giardino Rosendal, con mille specie di piante e fiori, e con una deliziosa caffetteria, in cui si gustano dolci e torte confezionati con i frutti delle serre. Chi ha bimbi piccoli non trascuri infine Junibaken, un parco a tema, dove rivivono le storie e i personaggi di una scrittrice per l’infanzia molto amata: Astrid Lindgren, “mamma” di Pippi Calzelunghe. Un viaggio a Stoccolma è una riserva di sorprese anche con famiglie con bambini e, grazie all’elevata qualità della vita in città, non è difficile immaginare quanto si possa star bene qui, anche solo il tempo di una vacanza a Stoccolma.

Anche il Millennium Tour, nato dai famosi romanzi scritti da Stieg Larsson, è un ottimo modo per visitare la città, così come pure un percorso tra i luoghi degli Abba, mitico gruppo musicale di cui Stoccolma decanta il successo.

Il mercato di Ostermalms Saluhall

Il mercato coperto di Ostermalms Saluhall si trova all’interndo i un edificio risalente al XIX secolo. I banchi propongono prodotti freschi della tradizione locale. All’interno anche ristoranti e caffè. Raggiungibile con la metro, fermata Ostelmalmstorg è aperto dal lunedì al giovedì dalle ore 9,30 alle 18,30; il sabato dalle 9,30 alle 16,00; chiuso la domenica.

I dintorni di Stoccolma

I dintorni di Stoccolma sono assolutamente imperdebili, a partire dalle numerose isole, tutte diverse da loro ma legate da un itinerario artistico letterario.

Come arrivare a Stoccolma e come muoversi: aeroporti, bus e treni

Stoccolma può essere raggiunta via aereo grazie ai suoi 4 aeroporti internazionali. L’aeroporto più importante è quello di Arlanda e si trova a circa 45 km dal centro della città. Dalla stazione centrale, a cadenza di 20 minuti, partono i treni Arlanda Express per questo aeroporto. In alternativa si consigliano gli autobus Flyggbussarna che partono ogni 15 minuti. L’alternativa più cara è il taxi. L’Aeroporto Skavsta si trova a circa 100 km dalla città e i bus Flyggbussarna  impiegano circa 80 minuti per raggiungere il centro di Stoccolma. Questo aeroporto è la base di molti voli low cost. L’aeroporto Vasteras dista dalla città circa 85 km e 75 minuti di autobus Flyggbussarna . Infine, l’aeroporto di Bromma, si trova a 20 minuti di autobus Flyggbussarna  dalla città. Alla stazione T-Centralen di Stoccolma arrivano i treni gestiti da Swedish Rail, Connex e quelli ad alta velocità X200 che collegano la capitale svedese a Copenaghen, in 5 ore e mezza.

Stoccolma è una città completamente visitabile a piedi. Stockhom Transport è la compagnia che gestisce bus urbani ed extraurbani, la metro e i treni per i pendolari. I biglietti, da 24 a 72 ore, sono validi su tutta la rete. I traghetti, gestiti da Waxholmbolaget e da Stromma Kanalbolaget,  partono tutti da Nybroplan

Dove mangiare e divertirsi a Stoccolma

La cucina svedese ha subito diverse contaminazioni e a Stoccolma, come nel resto della Svezia, sono stati aperti diversi locali che propongono cucina internazionale. La maggior parte di questi locali pubblici si trovano nel quartiere di Sodergalm. La cucina tipica svedese, invece, è proposta soprattutto a Gamla Stan. Attenzione ai prezzi, solitamente sono molto esosi. 

Anche i pub al centro di Stoccolma sono molto cari e richiedono molta pazienza poichè le code sono molto lunghe. Il consiglio è quello di frequentare quartieri come Medborgarplatsen e Frihemsplan dove i pub sono molto più alla portata e, soprattutto, più ameni. Un modo interessante per scoprire la cultura gastronomica svedese è partecipando ai food walk che vengono organizzati sia a Stoccolma che a Göteborg. Food tours Stockholm offre diversi tour tra cui il Nordic experience con visite al mercato coperto Hötorgshallen, ristoranti, negozi e caffetterie. 4 ore con 10 fermate: 795 sek4  www.foodtoursstockholm.se/en/

Dove dormire a Stoccolma

Stoccolma è una città dai prezzi molto elevati. Dormire a Stoccolma, così come mangiare nella capitale svedese, è davvero complicato se l’obiettivo è il low cost. Il consiglio è quello di effettuare prenotazioni con largo anticipo e di approfittare dei prezzi scontati del weekend a Stoccolma che operano diversi hotel del centro. I bed and breakfast restano soluzioni più economiche ma non sono equiparabili, nei prezzi, a quelli di capitali europee notoriamente meno care. Abbiamo una buona selezione di hotel a Stoccolma con ottimo rapporto qualità-prezzo.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Stoccolma Svezia iscriviti alla nostra newsletter