Sposarsi a Roma: presto matrimoni nel Colosseo?

Si parla di grandi luoghi dove sposarsi a Roma: presto potrebbero essere celebrati matrimoni nel Colosseo o nell'Olimpico.

Sposarsi a Roma e stupire tutti gli invitati: la ricerca di una location esclusiva in cui tenere la cerimonia di nozze presto potrebbe avere qualche alternativa in più rispetto ad oggi.
L’amministrazione capitolina ha infatti dato il via libera ad una proposta di Fabrizio Panecaldo del PD: in sostanza si stabilisce che annualmente si potranno riconoscere nuovi spazi della città da adibire a luoghi pubblici consoni alla celebrazione dei matrimoni civili.
Si paventa perciò l’ipotesi di poter fare in modo che si ci possa sposare nel Colosseo o nello Stadio Olimpico, due tra i luoghi “oggetto dei sogni” di molte coppie – non solo romane e italiane ma di tutto il mondo – in procinto di pronunciare il fatidico sì.
Una decisione del genere frutterebbe naturalmente rilevanti introiti alle casse comunali, dal momento che si farà in modo di applicare tariffe alle varie locations, in considerazione dell’importanza del luogo e dell’essere o meno residenti nel Comune di Roma.
Se da un lato si fiuta il business e la possibilità attrattiva della questione, dall’altro verso l’idea ha però incontrato subito dello scetticismo, espresso in primis dal ministro ai Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini; a suo parere l’idea di utilizzare il Colosseo per questo scopo sarebbe ” molto stravagante“, come ha sinteticamente dichiarato.
Il parere di Franceschini è indicativo e da non sottovalutare affatto: affinchè una delibera del genere possa prendere ufficialmente vigore nel pieno della sua realizzazione, è infatti necessario trovare il consenso esplicito del Mibact.
Solo a questo punto, con un eventuale pronunciamento favorevole da parte dell’apposita Commissione Cultura, si potrebbe procedere al dare il via ai matrimoni nel Colosseo o in altri luoghi di interesse storico, artistico e culturale di Roma.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter