Spa in Toscana per vacanze relax: Adler Thermae di Bagno Vignoni

Partire alla volta di una spa in Toscana e trovare un piccolo mondo antico e magico: luoghi, atmosfere sognanti, pace e vino delizioso. Si può cogliere la magia dell'Adler Thermae di Bagno Vignoni solo visitandolo in prima persona.

Anche il racconto più accorato non riesce a spiegare un’esperienza così affascinate, profonda  ed unica. Un viaggio breve ma intenso che non si dimentica facilmente.
Si parte alla volta dell’Adler Thermae di Bagno Vignoni (minuscolo borgo in provincia di Siena, facente parte del comune di San Quirico d’Orcia), un’istituzione nel mondo delle spa terme Toscana, per soggiorno tre giorni dedicato a totale e completo relax.
Per raggiungerlo si consiglia di prendere come riferimento la grande vasca termale al  centro del borgo medievale di Bagno Vignoni.
Quello che si vede qui non si dimentica più, anche perché si stenta a riprendersi dal panorama mozzafiato della Val d’Orcia: uno spettacolo di prati immensi, morbidezza dei rilievi, pace, spazi infiniti.
L’esperienza al centro benessere Toscana dell’Adler Thermae è semplicemente meravigliosa: grandi piscine con acqua termale all’aperto davanti ad un panorama fiabesco: anche se fa freddo ci si sta volentieri a farsi coccolare dai vaporini dell’acqua all’aperto, mentre si sogna guardando le colline appoggiati al bordo piscina; poco dopo ci concediamo un purificante bagno turco ed una tisana alle erbe.
Il pomeriggio si può optare per un trattamento di coppia presso il centro benessere, un rituale che prevede un massaggio, un bagno con oli essenziali profumati ed un tè giapponese che viene elegantemente servito alla fine del rituale. Momenti che non dovrebbero mai finire.
La sera la cena mette la ciliegina sulla torta alla “fuga benessere”: il ristorante dell’hotel dispone di un tetto di vetro e offre lo spettacolo delle stelle che illuminano il cielo.
Da consigliare per l’assaggio, un piatto di deliziosi Pici (tipica pasta della Val d’Orcia) al ragù di cinta senese e pecorino stagionato, ed una tagliata di chianina, il tutto coronato da un superbo Rosso di Montalcino consigliato dal sommellier.
Ancora un consiglio a chi ha anche un po’ di tempo da dedicare a passeggiate ed a visite culturali: nei dintorni è possibile passare per i borghi medievali di Pienza, Montalcino e Montepulciano e di ascoltare i vespri all’Abbazia di Sant’Antimo.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:


Vedi anche » ,

Informazioni utili

Cosa vedere a San Quirico d'Orcia   Dove dormire a San Quirico d'Orcia

Ti potrebbe interessare

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione San Quirico d'Orcia iscriviti alla nostra newsletter