Situazione Thailandia: coprifuoco eliminato in tre località

La situazione in Thailandia è ancora in divenire ma nel frattempo il coprifuoco è stato eliminato in tre località: ecco quali.

Arrivano aggiornamenti dalla Thailandia, relativi alla situazione del paese e con chiari riferimenti espliciti alle aree maggiormente turistiche.
La giunta militare ha infatti divulgato una comunicazione ufficiale per far sapere che il coprifuoco è stato eliminato in tre zone specifiche: non si osserverà più alcuna limitazione a Pattaya (sulla costa), a Samui e a Phuket.
Si tratta indubbiamente delle località maggiormente battute dal turismo di massa e dunque evidentemente da cercare di preservare dagli accadimenti politici nel paese, onde evitare un calo nelle prenotazioni e conseguenti pesanti ricadute sull’economia locale.
Prima di intraprendere un viaggio in Thailandia è però bene considerare che, pur potendo contare su questa apertura che lascia sperare in una risoluzione a breve della situazione generale, il coprifuoco resta invece confermato nel resto della Thailandia, come da disposizioni diffuse anche dalla Farnesina lo scorso 22 maggio.
L’Ente del Turismo della Thailandia sta sottolineando a gran voce che i turisti non stanno manifestando in alcun modo problemi di sorta, dal momento che il coprifuoco è in vigore solo in orari notturni e che durante il giorno non sono state imposte limitazioni nè si stanno verificando problemi o inconvenienti.
Si consiglia ad ogni modo di continuare a seguire i consigli degli organi ufficiali e di informarsi preventivamente di possibili – per quanto rare – cancellazioni di voli da e per la Thailandia.
Continueremo a seguire la questione, proponendo aggiornamenti tempestivi.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter