Situazione Egitto: partenze ferme fino al 15 dicembre

Continuano ad essere per lo più bloccate le partenze per l'Egitto: diversi tour operator rimandano al 15 dicembre 2013.

La situazione Egitto non cambia: le partenze in generale restano bloccate, malgrado qualche apertura manifestata da un numero realmente ridotto di tour operator attivi sulla zona.
Lo sconsiglio della Farnesina continua ad essere attivo e valido, dunque la maggior parte degli operatori del settore ha deciso di evitare nuove partenze almeno fino al prossimo 15 dicembre 2013.Ne dà notizia ad esempio Veratour che ha deciso di non dare l’ok ad alcuna partenza verso Marsa Alam e verso Sharm El Sheikh.
Stessa data anche per Swan Tour e per HotelPlan, mentre InViaggi decide di attendere anche qualche giorno in più, fissando al momento lo stop almeno fino al 19 dicembre 2013.
Di altro parere restano invece altri tour operator che stanno continuando a vendere pacchetti vacanza per il Mar Rosso: è il caso di Phone & Go (su Sharm El Sheikh) oppure di Eden Viaggi (Marsa Alam).
Concorde anche Settemari che opera attualmente su Marsa Alam e così anche Gruppo Trawel che conferma le partenze per Sharm El Sheikh.Si ricorda che in generale il Mar Rosso è ritenuto non a grande rischio di attentati e di rappresaglie ma la Farnesina sconsiglia del tutto le escursioni, invitando a restare nei villagi, negli hotel e nei resort, senza spingersi oltre.

Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a