Scoprire le storie nascoste del mondo a bordo di una crociera Costa

Lavorare come giornalista di viaggio e navigare su una crociera Costa è senza dubbio un lusso. Potersi spostare tra una destinazione e l'altra senza affanni e senza dover cambiare hotel ogni notte, ha un fascino tutto particolare.

Costa Toscana nel porto di Napoli ©Foto Monica Guzzi
Costa Toscana nel porto di Napoli ©Foto Monica Guzzi

Sommario

La mia navigazione a bordo di una crociera Costa ha avuto inizio un fine settimana di metà novembre. L’idea di navigare in tardo autunno, per la verità, l’ho accolta con un po’ di timore per le (eventuali) condizioni del mare anche se il viaggio con altri colleghi e la possibilità di fare vita a bordo della Costa Toscana, l’ammiraglia della Costa, mi incuriosiva molto.

E poi ero alla ricerca di nuove storie per i miei lettori.

La mia terza crociera

A bordo di una nave da crociera ci ero già stata altre volte. La prima volta, a bordo sempre di una Costa, risale a ben 30 anni fa (1993). Un’altra, sempre, della stessa compagnia, risale a 25 anni fa.  Entrambe toccavano le isole Cicladi, in Grecia, ed era piena estate. Da allora sono passati diversi lustri e anche le stesse navi hanno subito notevoli cambiamenti. Internet, inoltre, ha cambiato molto anche il modo di viaggiare. Pertanto la mia curiosità era di grado elevato e non vedevo l’ora di salpare a bordo della nave che, con tutto il resto della flotta Costa, è l’unica a battere bandiera italiana.

Una crociera diversa

Rispetto alle mie due crociere precedenti, questa era diversa. Non solo la mia crociera si doveva tenere in autunno inoltrato ma a bordo avevo anche la possibilità di fare dei workshop, di intervistare i protagonisti della nave, di scoprire la vita a bordo, di visitare le città di approdo. Insomma, di “unire l’utile al dilettevole” e non di fare solo una vacanza.

Cabina Costa Toscana con balcone
La mia cabina Costa Toscana con balcone

Lavorare a bordo e fare la giornalista di viaggio: quanti vantaggi!

Non cambiare mai hotel

Uno dei più grandi vantaggi per un giornalista di viaggio è senza dubbio non dover cambiare ogni giorno un hotel così come una nuova destinazione richiede. Ma non solo. Invece di “perdere” tempo tra un aeroporto o una stazione e un altro, per i vari spostamenti, grazie all’alloggio galleggiante e ai viaggi in notturna tra un porto e un altro, c’è tutto il tempo per tornare in stanza a lavorare, a sistemare l’attrezzatura per il giorno dopo, a prepararsi per la cena a bordo.

Internet ovunque

Grazie all’abbonamento fruibile dall’App Costa, ho potuto usufruire di un servizio indispensabile per la vita di un giornalista di viaggio moderno: Internet illimitato. E che velocità di connessione!!! L’innovazione tecnologica a bordo di Costa Toscana si è percepita in tutti i dettagli. Il Wi-Fi a bordo, in qualsiasi punto della nave, non ha mai dato segni di cedimento o restituito fastidiosi imbuti con rallentamento.

Opportunità di intervista ad esperti e abitanti locali in ogni destinazione

Uno dei motivi più entusiasmanti che mi ha portato a imbarcarmi su una Costa Crociere come giornalista è stata l’opportunità di intervistare esperti a bordo e abitanti locali in ogni destinazione. Durante le soste ho avuto l’opportunità di conoscere nuovi luoghi o di tornare in posti già visti ma che il tempo ha completamente cambiato. Spunti e informazioni preziosi per le mie storie da raccontare con piglio giornalistico.

La prospettiva di cercare nuove storie da raccontare, stando a stretto contatto con gli abitanti del luogo che ho incontrato ad ogni scalo, ha tenuto viva la mia sete di scoperta. A Marsiglia, per esempio, ho fatto una chiacchierata (con il mio francese arrugginito misto all’inglese che i francofoni mal sopportano) con una ragazza dello street food. E visto che la crociera era a tema “cioccolato” non ho esitato ad assaggiare una crepes in terra marsigliese, ovviamente alla Nutella, con aggiunta di una banana.

Graffiti sui muri del Centro storico di Marsiglia - ©Foto Anna Bruno
Graffiti sui muri del Centro storico di Marsiglia – ©Foto Anna Bruno

Mentre a Barcellona è andata di scena la mia amata “paella” che ho scelto di degustare in un locale all’aperto della Barceloneta, noto quartiere con affaccio al mare della capitale catalana.

Paella ai frutti di mare, Barcellona ©Foto Anna Bruno
Paella ai frutti di mare, Barcellona ©Foto Anna Bruno

La vita a bordo

In crociera hai davvero l’imbarazzo della scelta in fatto di food. Sulle navi da crociera Costa il cibo è per la maggior parte preparato con ingredienti di produzione italiana. Tuttavia a bordo ci sono diversi ristoranti, anche del resto del mondo. Insomma, se sei goloso, non hai che l’imbarazzo della scelta.

Alla sera, inoltre, mentre la nave è in navigazione, hai la possibilità di scegliere il tuo spettacolo, di partecipare a qualche puntata al casinò oppure di rilassarti a uno dei numerosi punti di ristoro come, per esempio, il “Ferrari” dove è possibile sorseggiare un bicchiere di “bollicine” magari in buona compagnia. E poi c’è la piscina e la SPA, ottime durante la giornata di navigazione che non manca mai in una crociera.

Campo di gioco su Costa Toscana ©Foto Monica Guzzi
Campo di gioco su Costa Toscana ©Foto Monica Guzzi

In tutti i giorni di crociera abbiamo avuto delle condizioni di mare ottimali. Non abbiamo mai trovato mare mosso che potesse causare qualche malessere a bordo. A proposito di salute, durante la settimana a bordo, con quasi 6000 passeggeri e 1400 membri dell’equipaggio, la nave ha dovuto fare due soste notturne forzate per permettere di soccorrere due passeggeri che avevano bisogno di ulteriori cure oltre a quelle prontamente prestate a bordo nave, con luoghi attrezzati e personale medico e sanitario. Una prima sosta medica c’è stata a largo di Sanremo e l’altra a Cagliari (la nave era appena partita e costretta ritornare indietro). La salute dei passeggeri ha priorità assoluta e poco importa se questo ha causato qualche piccolo ritardo nell’arrivo nei porti di destinazione.

Accesso a tour esclusivi e eventi speciali

Costa Crociere ha avuto un’attenzione particolare  dei passeggeri della crociera. Sia noi giornalisti e sia tutti coloro che hanno scelto questa crociera tematica, abbiamo avuto l’opportunità di scegliere tour esclusivi ed eventi speciali che hanno arricchito il nostro viaggio. Per noi giornalisti è stato un’ulteriore opportunità di creare contenuti coinvolgenti per le nostre storie destinate al nostro pubblico.

Durante la crociera abbiamo avuto l’opportunità di partecipare a visite guidate dietro le quinte della nave. Dalla plancia di comando all’incontro del capitano, tutto è stato organizzato con un’attenzione particolare.

Momenti di incontro dei giornalisti a bordo della Costa Toscana
Momenti di incontro dei giornalisti a bordo della Costa Toscana

Chococruise: Genova, Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli, Civitavecchia.

La mia crociera (dal 17 al 24 novembre) era tra quelle tematiche di Costa e completamente dedicata al mondo del cioccolato!!! Nell’itinerario di Chococruise c’erano due città internazionali e quattro italiane del Mediterraneo. Per l’esperienza a bordo di una nave da crociera e la vicinanza al centro città, i porti di Napoli e Genova sono davvero in cima alla mia personale classifica.

Nonostante i miei numerosi viaggi non ero mai stata a Marsiglia che, nel caso della mia crociera, è stata la prima tappa. E poi Barcellona, Cagliari e Napoli, con San Gregorio Armeno e San Biagio dei Librai, dove gli artigiani fanno a gara per realizzare i personaggi dei presepi più belli, secondo l’antica tradizione partenopea. Infine Civitavecchia e ritorno a Genova.

Poter usufruire della mia attrezzatura fotografica tappa dopo tappa, senza particolare peso e preoccupazione, ha rappresentato un vero “lusso”. Mi bastava fare il mio reportage “a terra”, rientrare in cabina e iniziare a lavorare senza trascinarmi dietro nessun peso. Ma non solo. Al mattino abbiamo potuto godere di una vera masterclass di cucina il cui tema è stato, ovviamente, il cioccolato. Un’esperienza particolare, ricca di novità e soprattutto tante sorprese. Al cioccolato!

Chococruise, la crociera al gusto di cioccolato

Nata dalla partnership tra Costa Crociere e Barry Callebaut, leader mondiale nella produzione di cioccolato e cacao di alta qualità, la “ChocoCruise – Esplora il mondo del cioccolato” a bordo dell’ammiraglia di Costa Crociere, Costa Toscana, rappresenta davvero una bella opportunità per mettere le mani in pasta e addolcire il palato.

A rendere la crociera veramente speciale è stata la presenza a bordo di cinque tra i più grandi maestri pasticceri al mondo, provenienti da Italia, Spagna, Francia, Svizzera e Belgio, membri della Barry Callebaut Chocolate Academy e Ambasciatori di Barry Callebaut: Alberto Simionato (Italia), Joël Perriard (Svizzera), Philippe Bertrand (Francia), Ramon Morató (Spagna) e Alexandre Bourdeaux (Belgio), insieme a Riccardo Bellaera, Corporate Pastry & Bakery Chef di Costa.

Dolce al cioccolato ©Foto Anna Bruno
Dolce al cioccolato ©Foto Anna Bruno

Consigli per i giornalisti che pianificano una crociera Costa

Se sei un giornalista che desidera imbarcarsi su una crociera Costa per scoprire e raccontare le storie nascoste del mondo, ecco alcuni consigli utili per rendere il tuo viaggio un successo.

  1. Pianifica in anticipo. Prima di imbarcarti su una crociera Costa, pianifica attentamente il tuo itinerario e le storie che desideri raccontare. Fai ricerche approfondite sulle destinazioni e identifica gli esperti e gli abitanti locali che potrebbero essere interessanti da intervistare.
  2. Porta l’attrezzatura giusta. Assicurati di avere con te l’attrezzatura necessaria per la creazione dei contenuti, come fotocamera, registratore audio e notebook. Prendi nota di eventuali requisiti speciali per l’utilizzo di attrezzature a bordo della nave.
  3. Mantieni un atteggiamento aperto. Durante il viaggio, mantieni un atteggiamento aperto e flessibile. Le storie nascoste del mondo potrebbero rivelarsi in modi inaspettati, quindi sii pronto a cogliere le opportunità che si presentano lungo il percorso.
  4. Mantieni un equilibrio tra lavoro e divertimento. Mentre sei impegnato a creare contenuti di alta qualità, ricorda di bilanciare il lavoro con il divertimento. Approfitta delle attività e delle strutture a bordo della nave per rilassarti e ricaricare le energie.
  5. Sii rispettoso delle culture locali. Mentre interagisci con gli abitanti locali, sii rispettoso delle loro culture, tradizioni e usanze. Mostra interesse e rispetta le persone che intervisti.
Banco del mercato del pesce di Marsiglia ©Foto Anna BrunoBanco del mercato del pesce di Marsiglia ©Foto Anna Bruno

Costa Toscana, l’ammiraglia di Costa Crociere

La Costa Toscana è l’ammiraglia di Costa Crociere, un vero e proprio tributo alla Toscana. Batte bandiera italiana e rappresenta l’orgoglio dell’industria crocieristica italiana. Costruita nel cantiere Meyer di Turku, in Finlandia, questa magnifica nave ha iniziato la sua prima crociera il 5 marzo 2022, partendo da Savona.

Un’innovazione all’avanguardia

La Costa Toscana è stata progettata per essere una “smart city” itinerante, che applica soluzioni sostenibili e concetti di economia circolare al fine di ridurre l’impatto ambientale. Un esempio di ciò è l’utilizzo del gas naturale liquefatto (GNL) come combustibile principale per la nave. Il GNL è una tecnologia all’avanguardia che riduce le emissioni di CO2 fino al 20% rispetto ai combustibili tradizionali. Inoltre, grazie al GNL, si evitano quasi completamente le emissioni di ossido di azoto, ossido di zolfo e particolato.

La Costa Toscana riduce il consumo di acqua grazie all’utilizzo di dissalatori, che trasformano l’acqua di mare in acqua potabile. Inoltre, grazie a un sistema di efficientamento energetico intelligente, il consumo energetico della nave è ridotto al minimo. La nave è attenta alla raccolta differenziata e al riciclo di materiali come plastica, carta, vetro e alluminio, che sono parte di un approccio integrato per promuovere l’economia circolare.

Interni “Made in Italy”

Per creare un’esperienza autenticamente “Made in Italy”, gli interni della Costa Toscana sono stati curati con grande attenzione. Gli arredi, l’illuminazione, i tessuti e gli accessori sono stati scelti in collaborazione con prestigiose aziende italiane come Molteni&C, Roda, Flos, Dedar e Rubelli. Questi marchi italiani di qualità si uniscono ad altri fornitori italiani rinomati come Kartell, Poltrona Frau e Alessi per creare un’atmosfera unica e di grande stile a bordo della nave.

Personalizzazione della cabina Costa Toscana ©Foto Anna Bruno
Personalizzazione della cabina Costa Toscana ©Foto Anna Bruno

Un’offerta gastronomica straordinaria

La Costa Toscana offre un’offerta gastronomica incredibile, con ben 21 ristoranti e aree dedicate alla gastronomia. I piatti a bordo sono firmati da chef di fama internazionale come Bruno Barbieri, Hélène Darroze e Ángel León. Questo trio di chef ha viaggiato alla scoperta delle autentiche ricette locali dei luoghi visitati dalla Costa Toscana e le propone attraverso i Destination Dish e i menù del ristorante Archipelago. I Destination Dish sono piatti che interpretano la tradizione e i sapori del luogo che si visiterà il giorno seguente.

Con i miei colleghi a ristorante giapponese a bordo della Costa Toscana ©Foto Anna Bruno
Con i miei colleghi a ristorante giapponese a bordo della Costa Toscana ©Foto Anna Bruno
Al ristorante giapponese con i miei colleghi sulla nave Costa Toscana
Al ristorante giapponese con i miei colleghi sulla nave Costa Toscana

Dati tecnici principali

  • Cantiere: Meyer Turku Oy (Finlandia)
  • Ente di Classifica: RINA
  • Bandiera: Italiana
  • Lunghezza totale (ca.): 337 m
  • Larghezza massima: 42 m
  • Pescaggio massimo (ca.): 8,6 m
  • Stazza lorda: 185.000
  • Totale cabine passeggeri: 2.663
  • Totale passeggeri: 6.730
  • Totale equipaggio: 1.646
  • Motori principali: 4 x 15440
  • Totale Potenza motori principali: 61760 Kw
  • Propulsione: Azipod 2 x 18.500
  • Massima Potenza Propulsione: 37 MW
  • Velocità di servizio: 17 nodi
  • Thrusters di prua: 4 x 3.500
  • LNG
  • MGO
Costa Toscana in navigazione
Costa Toscana in navigazione

Cerca offerte lastminute

Compariamo compagnie aeree ed agenzie di viaggio alla ricerca del miglior prezzo

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione MONDO iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*