Sciopero taxi 23 gennaio ancora valido

Malgrado le trattative aperte dal Governo con i sindacati di categoria, resta ancora valido e confermato lo sciopero dei taxi del 23 gennaio.

Mentre continuano a tenersi incontri formali a Palazzo Chigi tra il Governo e i rappresentanti sindacali dei tassisti, nulla cambia circa la data di sciopero dei taxi che resta fissata per il 23 gennaio 2012.
Se ieri i sindacati si sono dimostrati soddisfatti dei primi risultati raccolti al tavolo della trattativa, i tassisti non hanno però manifestato la stessa positività, protestando vivacemente contro i loro stessi rappresentanti sindacali.
Ciò vuol dire che lo sciopero continua ad essere valido e confermato, a meno di risultati differenti eventualmente ottenuti nella giornata attuale: proprio oggi è infatti prevista una serie di nuovi incontri, al termine dei quali potrebbe esserci un’ufficiale revoca dello stop dei tax del 23 gennaio.
Lo ha dichiarato ieri – tra gli altri – Lorenzo Bittarelli di Uritaxi: “Siamo soddisfatti perché il governo ci ha ascoltato ed ha detto che terrà in considerazione le nostre proposte. Lo sciopero resta in piedi ma ci auguriamo che domani si possa revocare“.
Da Nord a Sud proseguono le astensioni dei tassisti: i blocchi avvengono in tutte le città a macchia di leopardo e spesso in forma spontanea, in attesa di arrivare al 23 gennaio quando il fermo sarà totale e organizzato su base comune e nazionale.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter