Ryanair vuole abolire il secondo pilota

Nuova proposta a rischio provocazione per Ryanair: l'abolizione del secondo pilota. Michael O'Learny ne parla, progettando già corsi appositi per hostess e stewart.

“Perché mai ogni aereo dovrebbe avere due piloti quando in realtà ne basta uno solo? Facciamo fuori il secondo pilota e lasciamo che sia il computer di bordo a volare. In caso di emergenza il pilota suona il campanello e quando arriva la hostess, le chiede di prendere i comandi”. Ecco la dichiarazione a sorpresa rilasciata da Michael O’Learny, patron di Ryanair, Bloomberg BusinessWeek. L’intento sarebbe quello di tagliare ulteriormente i costi per la compagnia aerea che sul concetto di low cost fonda la sua ragion d’essere.
Secondo Michael O’Learny per ovviare al secondo pilota sarebbe necessario istruire il resto dell’equipaggio, permettendo quindi a hostess e stewart di aiutare il primo pilota.
I piloti contattati dai vari media per esprimere un parere si sono espressi negativamente nei riguardi di una proposta del genere, sottolineando che una seconda persona è importante non solo nelle emergenze ma anche durante le operazioni di routine.
Tra toilettes a pagamento, passeggeri da far volare in piedi invece che seduti e ora anche l’eliminazione del secondo pilota, Ryanair sa indubbiamente come far parlare di sè. Bene o male, sembra non essere un problema: purchè si parli di Ryanair.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Roma iscriviti alla nostra newsletter