Ryanair: tassa su carta di credito del 2% su nuove prenotazioni

Ryanair annuncia un nuovo aggravio sul prezzo dei biglietti per i suoi voli: in arrivo un extra del 2% sul pagamento con carta di credito. Ecco in dettaglio il perchè di questa decisione.

Ryanair, prezzi in aumento per tassa su carte di creditoRyanair, prezzi in aumento per tassa su carte di credito

Sebbene Ryanair continui a professarsi come “l’unica compagnia aerea ultra low cost in Europa”, i viaggiatori presto dovranno elargire ancora qualche euro in più rispetto al passato, in fase di acquisto di un biglietto.
Lo staff del vettore irlandese ha infatti annunciato che sulle nuove prenotazioni ci sarà, a partire dal 30 novembre 2012, un aggravio sul costo amministrativo per pagamenti con carta di credito del 2%, al fine di coprire i costi di pagamento.
La decisione, stando a quanto si legge sul comunicato stampa divulgato da Ryanair, è stata presa per conformarsi al recente regolamento dell’Office of Fair Trading del Regno Unito sulle commissioni delle carte di credito.
C’è inoltre da tener presente anche il costo di 6 euro, valevole sempre a partire dal 30 novembre 2012, quale cifra che va a coprire “i costi associati al sito web di Ryanair“, citando testualmente la comunicazione ufficiale pervenuta in redazione.
Restano momentaneamente esclusi da questa gabella gli utilizzatori irlandesi, tedeschi e spagnoli di “Ryanair Cash Passport” che, tuttavia, dovranno presto adeguarsi poichè la misura entrerà in vigore in Irlanda il 1° febbraio 2013, in Germania il 15 febbraio 2013 e in Spagna il 21 marzo 2013.
Si fa presente che c’è solo un modo per evitare il pagamento della tassa del 2% su carta di credito: utilizzando la Ryanair Cash Passport (o in generale delle carte di debito) oppure usando le carte tedesche ELV.


Vedi anche » , ,

Informazioni utili

Cosa vedere a Roma   Dove dormire a Roma
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Roma iscriviti alla nostra newsletter