Ryanair punta a tre nuovi aeroporti in Italia

L'Italia continua ad essere un paese che attira Ryanair, stando alle ultime dichiarazioni del suo amministratore delegato: tre nuovi aeroporti italiani sarebbero nelle mire della compagnia aerea low cost.

Ryanair continua a puntare sull’Italia e pare stia già trattando per far base su tre nuovi aeroporti della penisola. E’ quanto trapela dalle ultime dichiarazioni rilasciate da Michael O’Leary, amministratore delegato della compagnia aerea low cost irlandese, in occasione di un incontro per fare il punto sugli obiettivi di Ryanair nel 2012.
Sebbene non siano stati svelati i nomi dei potenziali aeroporti d’interesse, si apprende una prima notizia: Ryanair rinforzerà la sua presenza sullo scalo di Roma Ciampino, vista anche la decisione di easyJet di lasciare il secondo aeroporto romano.
Resteremo a Ciampino dove siamo cresciuti rilevando gli slot liberati da easyJet“, ha affermato O’Leary, facendo inoltre intendere che anche l’aeroporto di Viterbo potrebbe diventare una base da considerare seriamente per nuovi voli.
In totale Ryanair conta di riuscire a servire nel corso del prossimo anno 62 nuove rotte, che andranno ad aggiungersi alle attuali 59.
Numeri ingenti per la low cost irlandese che, al tempo stesso, sta trattando con altri 75 aeroporti in tutta Europa, per estendere considerevolmente il network e per portare a 80 milioni i passeggeri a bordo dei voli low cost Ryanair nel 2012.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Roma iscriviti alla nostra newsletter