Ryanair elimina il captcha, le ricerche voli ritornano libere

Ryanair elimina il captcha
Ryanair elimina il captcha

C’è voluto un semestre, tanto quanto è bastato a far ritornare sui propri passi Ryanair che ha rimosso il tanto fastidioso sistema captcha dalla ricerca voli del proprio sito.

Per chi non conoscesse cosa è il captcha (nella fattispecie Ryanair utilizzava il reCaptcha, servizio gratuito di Google) si tratta di un codice da inserire all’interno di un campo, prima di effettuare un’azione. Nel caso di Ryanair ad ogni ricerca di un volo bisognava inserire il codice suggerito prima di ottenere risposte. Un elemento in più che a molti, a giudicare anche dai commenti inseriti sul  post di questo blog sull’argomento, dava un enorme fastidio agli utenti, spesso potenziali clienti.

Ryanair, dunque, ritorna sui propri passi sebbene, sembra, non sia ufficiale il ritorno al passato. Anzi, la stessa compagnia fa sapere che presto si tornerà all’adozione del codice di sicurezza, rimosso durante la manutenzione del sito che è stato oscurato per circa 24 ore la scorsa settimana.

Come sottolineato in un altro post sull’argomento, anche altri vettori hanno cercato di introdurre il captcha tra le pagine di ricerca. I risultati, però, sono stati così scoraggianti (perdita consistenza di prenotazioni) che le compagnie sono ritornate subito al vecchio metodo (senza captcha). Tra queste, ricordo, c’è proprio il competitor diretto di Ryanair, EasyJet, che dopo un periodo breve di sperimentazione “captcha” ha deciso di farne volentieri a meno.

Il motivo per cui Ryanair ha stabilito lo scorso autunno di usare il captcha è stato spiegato dallo stesso vettore: troppi i siti terzi che scandagliavano i voli di Ryanair, operazione per nulla piacevole per la compagnia aerea che permette la prenotazione dei propri voli solo sul proprio sito. Una sorta di monarchia in un mondo, il web, che ha nella democrazia la massima espressione.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Roma iscriviti alla nostra newsletter

1 Commento

  1. In efffetti non solo il maledetto captcha è tornato, ma in modo ancora più aggressivo e persistente: non si riesce a cercare più di un’informazione , senza che si blocchi tutto e riappaia. NBon solo fastidioso e una gran perdita di tempo, ma scoraggiante e davvero stancante per gli occhi. Ho molte volte rinunciato a prenotare e a viaggiare perchè tra qs , i costi delle carte di credito ( su cui hanno cambiato regole varie volte…), la severità sulle dimensioni ( neppure il peso, solo la forma !) del bagaglio a mano, cancellazione di rotte senza preavviso, orari assurdi, ecc.. mi hanno fatto venire la nausea e spesso, i loro prezzi non sono neppure più competitivi! peccato, perchè fino a qualche anno fa , ero loro assidua cliente, ma sembra che loro, non siano interessati, nè a invogliare clienti potenziali, nuovi, nè a mantenere quelli vecchi. Vivono di rendita. Per quanto ancora?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*