Ryanair ci ripensa: no ai voli low cost per gli Stati Uniti

Smentita secca ed ufficiale: Ryanair non starebbe programmando voli low cost per gli Stati Uniti.

Ryanair rinuncia ai voli per gli Stati UnitiRyanair rinuncia ai voli per gli Stati Uniti

Qualche giorno fa abbiamo nuovamente trattato un argomento che – immancabilmente – attira l’attenzione dei viaggiatori: la possibilità di acquistare biglietti per voli low cost per gli Stati Uniti. Ryanair infatti aveva annunciato il piano aziendale volto ai collegamenti transoceanici, promettendo di mantenere molto bassi i prezzi dei biglietti.
Si parlava inoltre anche della prossima acquisizione da parte del vettore low cost irlandese di nuovi aeromobili che sarebbero stati utilizzati proprio per i voli tra l’Europa e gli Stati Uniti.
Tuttavia in queste ore è arrivata la secca smentita, direttamente da parte di Michael O’Leary, amministratore delegato di Ryanair.
Nel suo solito modo diretto e “spiccio”, il patron di Ryanair ha affidato la sua dichiarazione al Financial Times, spiegando che l’azienda non ha intenzione di progettare un piano di voli per gli Stati Uniti o almeno non nel corso dei prossimi 5 anni come precedentemente dichiarato.
O’ Leary ha continuato dicendo che si è trattato di un “miscommunication”, anzi si è spinto ben oltre, dicendo senza mezzi termini che dire che si stava lavorando ai voli per New York a basso prezzo è stata una “cavolata” (in realtà l’espressione originale usata è molto più colorita e volgare).
Fine dei sogni low cost per tanti incalliti viaggiatori europei, purtroppo.


Vedi anche » , ,

Informazioni utili

Cosa vedere a Roma   Dove dormire a Roma
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Roma iscriviti alla nostra newsletter