Recuperare biglietti aerei non utilizzati, ora è possibile

Change YourFlight
Change YourFlight

Secondo una recente stima, circa il 7% dei biglietti aerei di voli low cost non vengono utilizzati.  Si calcola che in Europa le perdite per i viaggiatori siano di oltre un miliardo di euro e le compagnie aeree volino, ogni anno, con oltre 40 mila posti vuoti. Ecco una soluzione dal nome intuitivo: Change YourFlight.

Change YourFlight è una piattaforma, lanciata da una start up spagnola (Barcellona) che il Wall Street Journal ha selezionato come la più interessante tra sei proposte e che permette di recuperare parzialmente il biglietto aereo non utilizzato.

Come funziona Change YourFlight
Un viaggiatore impossibilitato a prendere il volo prenotato può andare sul sito di Change YourFlight e, previo compilazione della richiesta di rimborso, otterrà un buono sconto (l’importo è solo parziale) spendibile per un altro volo della stessa compagnia. Il servizio è gratuito. La condizione necessaria è che la richiesta avvenga al massimo due ore prima della partenza e che la compagnia aerea sia partner di Change YourFlight. Tra le compagnie che hanno già aderito all’iniziativa, nata nel dicembre dello scorso anno, c’è AirOne (low cost di Alitalia) ma altre compagnie sono in procinto di farlo, come riferito da una nota dell’ufficio stampa della corporate.

A chi vanno i benefici del servizio Change YourFlight
E’ evidente che i benefici di Change YourFlight non vadano solo al passeggero che, nonostante non abbia scelto il biglietto flessibile (poco low cost per chi ha scelto di volare a basso prezzo) e, quindi, perdere tutto può recuperare almeno parzialmente quanto speso.

A beneficiare di questa iniziativa saranno anche le compagnie aeree che potranno, così, spingere i propri clienti ad utilizzare la prenotazione in anticipo visto che, in caso di problematiche inaspettate, potranno ricavare almeno un parziale rimborso. I vettori potranno essere in grado di ottimizzare i posti sui propri velivoli e rivenderli. Non male come idea, speriamo che funzioni.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*