Ravello, quando gli angeli custodi si danno il cambio

A Ravello, forse sarà uno spettacolare tramonto infuocato, forse la luce del sole nascente sulle onde blu-viola della Divina Costiera a salutare con una punta di nostalgia la partenza di Attilio Marro, il former hotel manager di Palazzo Sasso.

Marro è senz’altro uno dei fautori del successo del Palazzo di via San Giovanni, dal momento della sua riapertura a oggi: la sua impronta indelebile resterà prova di efficienza, cortesia, senso dell’ospitalità, genio dell’organizzazione. Ricordiamolo con Attilio Marro, Palazzo Sasso si è visto aggiudicare il 1° posto nella classifica dei migliori hotel italiani Reader’s Choice Award, il 3° in quella europea e al 16° nel rank dei Best of the World! E in più il Rossellinis, il ristorante dell’Hotel, ha guadagnato una stella nella celebre Guida Michelin.

Attilio Marro viene sostituito da Stefano Gegnacorsi, dal maggio del 1999 hotel manager del de Russie di Roma (gruppo Rocco Forte Hotel). Giovane (39 anni), perfettamente padrone di due lingue, inglese e francese, fisique du role (volto e look da attore della new generation americana), Gegnacorsi ha alle spalle un curriculum invidiabilisimo. Esordisce nell’84, a soli vent’anni, al Ciga “Le Grand Hotel” della capitale, dove segue il suo management trainee; dall’86 all’88 è receptionist al “Berkeley Hotel di Londra (gruppo Savoy); torna a Roma dove, fino al ’92 fa esperienza in tre ruoli diversi, ma altrettanto impegnativi, al Ciga”Excelsior”. E’ al “Bristol” di Parigi per un anno (gruppo Oetker) dove affina la conoscenza della lingua e torna per la seconda volta in patria, questa volta all'”Hotel Cavalieri Hilton”, dove si distingue per le grandi doti di organizzatore (è Assistant Banqueting Manager in un hotel capace di 2000 posti tavola).

Dal 1994 al ’99 la grande avventura all”Eden” di Roma (Forte & Le Meridien Hotel and Resorts), che ha appena riaperto: comincia come front office manager, dirige un personale di camera di 65 elementi e finisce per diventare direttore vendite e marketing, distinguendosi ad appena trent’anni, come elemento di grandi iniziative. Gegnacorsi ha introdotto, tra l’altro, l’Eden” nel circuito API (attualmente noto come VIRTUOSO) e ha operato un’efficace politica di prodotto, aumentando la media dei profitti del 20% e mantenendo lo stesso livello di occupazione. Dal 1999 al 2003 Stefano Gegnacorsi ha prestato la sua grande professionalità all’Hotel de Russie, il nuovo 5 stelle della compagnia fondata da Rocco Forte, che è anche il portabandiera, insieme con il Savoy di Firenze, del gruppo composto da otto alberghi (per i due hotel italiani Stefano ha gestito un budget di 3 milioni di euro). Il suo ruolo lo ha visto responsabile del pre-opening, del ramo assunzioni, acquisti, messa a punto degli standard, rapporti con le istituzioni locali e organizzazione del training.
Adesso il giovane, capacissimo manager sbarca sulle pendici della Costiera Amalfitana, in quella scenografia da “mille e una notte” a 350 metri sul livello del mare, nella quale è immerso l’ormai mitico Palazzo Sasso. Tra le arcate arabesche, la piscina e le vasche del solarium, tra le balaustre delle terrazze che si dipanano su scenari dalla bellezza struggente, tra il prestigioso ristorante Rossellinis e il romantico “Caffè dell’Arte”, in ogni fantastico angolo di questo straordinario Hotel creato dagli architetti del Paradiso per i comuni mortali (nemmeno tanto comuni se si pensa a Goethe, a Hemingway, a Gore Vidal o ai Kennedy), Stefano Gegnacorsi diventerà una presenza discreta e affidabilissima per gli ospiti. Un professionista con un unico credo: la religione dell’ospitalità.
Per informazioni: Palazzo Sasso, Via San Giovanni del Toro 28 84010 Ravello (SA), Italy
Tel + 39 089 818181 Fax + 39 089 858900

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Ravello iscriviti alla nostra newsletter